Cos'è la Finanza Personale e perché è importante?
finanza-personale-dubget.png

Che cos'è la finanza personale?
La finanza personale riguarda la gestione del proprio denaro per raggiungere i propri obiettivi finanziari personali, di solito con un'ottica di lungo periodo – praticamente per tutta la vita. 
Gestire il proprio denaro è necessario per avere controllo della propria vita e del proprio futuro, sia che tu stia pianificando il tuo fondo pensione o che tu stia risparmiando per un'automobile. La finanza personale comporta la valutazione del reddito, dei bisogni finanziari e l'allocazione sistematica del denaro in base alle spese necessarie. L'obiettivo principale è quello di avere un quadro chiaro delle spese al fine di mettere da parte i soldi per risparmiare e investire. Il denaro fa girare il mondo 

Da un'azione insignificante come prendere un caffè al bar fino all'accensione di un mutuo, ogni giorno ci troviamo di fronte a delle decisioni finanziarie. Pertanto, è importante acquisire le competenze di gestione del denaro e analizzare regolarmente le proprie finanze personali.

Gli studi indicano che le finanze personali sono tra le principali cause di stress negli adulti. Anche le persone benestanti hanno a che fare con problemi di denaro e stress finanziario – è qualcosa che può riguardare tutti. Pertanto, non è solo questione di quanto si guadagna, si risparmia o si investe, ma anche di come si arriva a una condizione in cui si è soddisfatti di quello che si ha.

Che cos'è la pianificazione delle spese?
Una parte dell'attività di gestione delle finanze personali è costituita dalla pianificazione delle spese, ossia la creazione di un piano strutturato che metta in evidenza le entrate e le uscite. L'idea di fondo è mettersi in una posizione in cui non si spende più di quanto si guadagna.

Definire un budget significa tenere traccia delle proprie entrate e di quale percentuale delle stesse viene speso e quale risparmiato. Fondamentalmente, un budget implica l'allocazione delle quantità di denaro necessarie per sostenere il costo della vita, i propri desideri, nonché eventuali spese di "emergenza" impreviste, così come l'accantonamento di denaro per gli investimenti.
 
La finanza personale comporta la valutazione periodica delle entrate, dei bisogni finanziari e l'allocazione del denaro per le spese necessarie.

L'importanza della pianificazione delle spese 
La pianificazione delle spese è assolutamente essenziale per la libertà e la sicurezza finanziarie. La pianificazione ti aiuta a concentrarti sugli obiettivi finanziari a lungo termine e a tenere traccia dei risparmi e delle spese. Inoltre può mostrarti dove necessiti di un maggiore controllo sulle tue abitudini di spesa, come gli acquisti avventati (articoli che non avevi pianificato di comprare, ma che hai deciso di acquistare su due piedi). Avere un budget a disposizione permette di fare scelte migliori e, di conseguenza, di preoccuparsi meno delle spese eccessive e dei debiti. Si noti che un bilancio familiare è vantaggioso a prescindere dalla propria condizione di vita o dalla situazione familiare. Per chi guadagna poco, è utile per arrivare a fine mese. Ma è utile anche per chi guadagna molto. Ricorda: non si tratta di quanto si guadagna, ma di quanto si risparmia, e investire è importante per raggiungere il traguardo della libertà finanziaria.

Fogli di calcolo
Hai diverse opzioni per tenere traccia del tuo budget personale: potresti creare un foglio di calcolo digitale in Excel o potresti annotare il tuo piano su un quaderno. Puoi anche svolgere delle ricerche e operare una selezione tra i diversi modelli gratuiti online in base alle tue esigenze.
 
App per dispositivi mobili 
In alternativa, esistono delle ottime app di pianificazione che ti aiutano a costituire un bilancio e a rispettarlo, come ad esempio Pocket Guard, che ti mostra quanto denaro per le spese è rimasto nel tuo budget, o Wally, che ti permette di stabilire il budget in base alle tue esigenze. Altre app di pianificazione sono elencate in questo articolo.

Tecniche 
Una delle tecniche di pianificazione più comuni ed efficaci utilizzate spesso nella finanza personale è la regola del 50/30/20. Sembra complicato? In realtà è molto semplice.

In questo esempio, il 50% del tuo reddito mensile dovrebbe essere destinato alle necessità, come ad esempio bollette, affitto o rata del mutuo e alimenti. Il 30% dovrebbe essere destinato alle spese superflue, come l'acquisto di capi d'abbigliamento e le cene fuori casa. Il 20% dovrebbe essere destinato ai risparmi, al piano di bilancio, ai fondi per le emergenze e agli investimenti.
 
La pianificazione ti aiuta a concentrarti sugli obiettivi finanziari a lungo termine e a tenere traccia dei risparmi e delle spese.

La regola delle percentuali può subire delle variazioni e puoi modificarle in base al tuo reddito o alle tue preferenze. Ad esempio, potresti ridurre i risparmi se non guadagni abbastanza per risparmiare il 20% o aumentare i risparmi al 30%, 40% o addirittura il 50% se il tuo reddito lo permette.

Il nocciolo della questione è che non esiste una tecnica di pianificazione universale e devi avere un piano solido, non solo per raggiungere i tuoi obiettivi finanziari, ma anche per ridurre lo stress finanziario.

Nella prossima lezione imparerai a conoscere le attività e le passività e perché è importante comprenderne la differenza prima di iniziare a investire.