Cultura Cyperpunk
cypherpunk.png

I Cypherpunk sono un gruppo di persone che si dedicano all'attivismo digitale concentrandosi sulla protezione della privacy e della sicurezza degli utenti digitali utilizzando il meglio che la crittografia ha da offrire.

Un cypherpunk è un attivista che sostiene l'idea di utilizzare una potente crittografia e il meglio della tecnologia per proteggere la privacy delle singole persone. La parola cypherpunk è una delle parole più viste nel mondo delle criptovalute dagli anni '80. Questi attivisti sono stati fondamentali per l'evoluzione della tecnologia crittografica, utilizzata oggi ovunque, e per la difesa della nostra privacy in quella che oggi conosciamo come Internet.

La parola cypherpunk è stata coniata per la prima volta dal noto hacker Jude Milhon nel 1992. Per questo si unì a "cypher" (crittografia) e "punk" (ribelle). In poche parole, il cypherpunk è "anticonformista della crittografia". Inoltre, la parola ha una deriva già nota, quella di cyberpunk. Questa parola è usata per definire un genere letterario futuristico, fantascientifico e pieno di distopia, in cui la tecnologia è centrale nella trama.

Ma quali furono i suoi inizi? Loro chi sono? Quali sono stati i tuoi più grandi successi? E, soprattutto, cosa stanno facendo oggi nel mondo? Ebbene tutto questo e molto altro lo vedremo di seguito.


Inizio del movimento cypherpunk
Il movimento cypherpunk iniziò non appena l'informatica iniziò a dimostrare il suo potenziale per trasformare la sicurezza delle informazioni pubbliche utilizzando la crittografia nel 1970. A quel tempo, le persone interessate alla crittografia volevano portare tale tecnologia in spazi oltre l'uso puramente militare. Una situazione che sembrava necessaria per le prospettive future di un mondo digitale interconnesso grazie ai computer. E ancora di più sapendo che in questa rete tutti i nostri dati sarebbero archiviati e disponibili da qualsiasi parte del mondo.

Internet non è stato progettato per essere sicuro. È stato progettato per non fallire, ma non per essere sicuro. Una delle prime figure a spingere per la sicurezza è stata Ralph Merkle . Merkle, che mentre era ancora uno studente, è stato in grado di progettare le basi di vari sistemi crittografici attuali. Infatti, Merkle è riconosciuto come il creatore del primo sistema di crittografia asimmetrica funzionale . Un fatto che è stato dimenticato da molti, perché il suo lavoro è stato preso come uno scherzo.

Tuttavia, il lavoro congiunto di Ralph Merkle, Martin Hellman e Whitfield Diffie, ha dato origine ai primi sistemi crittografici asimmetrici disponibili al pubblico. Mentre DES (Data Encryption Standard) era la sua controparte nella crittografia simmetrica, resa pubblica dal governo degli Stati Uniti.

È da questo momento che il mondo della crittografia comincerà a cambiare il mondo. E il momento, in cui i cypherpunk iniziano ad avere un grande peso nel loro sviluppo.


Anni '80, iniziano ad apparire i cypherpunk
Sicuramente lo sviluppo della crittografia asimmetrica e simmetrica durante gli anni '70 è stato importante. Ma molti specialisti hanno visto questo progresso insufficiente. Da un lato, il DES è stato considerato insufficiente per il numero di applicazioni di sicurezza future. Questo si aggiunge ai sospetti che lo standard sia stato intenzionalmente indebolito per consentire lo spionaggio da parte degli Stati Uniti.

Dal lato dei sistemi crittografici asimmetrici, la bassa potenza di calcolo e la sua complessità rendono difficile l'implementazione di questi sviluppi. Ma ciò non ha fermato coloro che erano interessati allo sviluppo di questi sistemi. Con la rapida crescita di ARPANET e lo sviluppo del TCP/IP, gli anni '80 sarebbero stati l'inizio della grande rete informatica mondiale. Di fronte alle prospettive di questo sviluppo, menti brillanti come quelle di David Chaum , Shafi Goldwasser o Silvio Micali, iniziarono a concentrarsi sulle sfide crittografiche del futuro.

Di tutti loro, David Chaum è il più prolifico e "ribelle" di tutti. Chaum si è concentrato sul portare la tecnologia crittografica al massimo. Il tutto per tutelare la privacy delle persone. È stata una lotta tra le persone ei governi che vogliono controllare tutto. Una lotta in cui lo strumento per la battaglia era la tecnologia e la crittografia avanzata. È così che Chaum ha creato sistemi crittografici altamente sicuri come firme cieche, firme di gruppo, credenziali crittografiche e il primo esempio di denaro digitale crittograficamente sicuro.

Tutto questo trasformerebbe David Chaum nella prima persona che si potrebbe definire un cypherpunk. Un fatto che oggi continua a incidere sulle nostre vite e che aprirebbe le porte a un movimento a favore del diritto alla privacy in tutto il mondo.


Nasce la mailing list Cypherpunks
All'inizio degli anni '90, ciò che oggi conosciamo come Internet è già una realtà. La rete globale di reti era operativa, anche se di dimensioni limitate rispetto ad oggi. Eppure era lì, e ha permesso a migliaia di persone di condividere informazioni da qualsiasi parte del mondo senza essere fisicamente presenti.

All'epoca, le mailing list erano ampiamente utilizzate come spazi per incontrarsi e discutere diversi argomenti. Di queste liste, la mailing list Cypherpunks , creata nel 1992, era in qualche modo speciale. In esso personaggi come Adam Back , Jude Milhon, David Chaum, Eric Hughes , Timothy C. May, John Gilmore , Fen Labalme, Lance Cottrell, Nick Szabo, Richard Stallman, Romana Machado, Ron Rivest, Tatu Ylönen, Tim Berners-Lee e Ulf Moller hanno creato la vita.

Dal 1992 ad oggi, la lista Cypherpunk è stata l'epicentro di molti progetti crypto nel mondo. Da esso nascerebbero progetti importanti come la Electronic Frontier Foundation (EFF) o Open Privacy .

Ma oltre a questo, l'elenco dei Cypherpunk è stato il luogo di nascita del "Manifesto criptoanarchico" e del "Cyphernomicon". Per non parlare dei progressi tecnologici che ci porterebbero alla creazione della tecnologia blockchain e delle criptovalute, come nel caso di HashCash di Adam Back.


Principali conquiste del cypherpunk nella loro storia
Come accennato in precedenza, i cypherpunk cercano di fare del loro meglio per creare strumenti che ci aiutino a combattere per la nostra privacy. Ma quali sono stati questi strumenti? E, soprattutto, che impatto hanno avuto sulla nostra vita e sulla nostra privacy? Bene, esamineremo alcuni di questi progressi:

Internet
La rete di reti è in parte un risultato del lavoro svolto dai cypherpunk. In effetti, Tim Berners-Lee , il creatore di Internet, era un noto cypherpunk. Nel corso della sua vita, Berners-Lee ha promosso l'idea di dati governativi aperti a livello globale e ha lottato per diritti come la neutralità della rete, la privacy e l'apertura del Web.

Crittografia SSL per server web
Agli albori di Internet, le connessioni ai server venivano effettuate senza alcun tipo di crittografia. Ciò significava che ogni connessione poteva essere monitorata e il contenuto dell'intera connessione rivisto. Ciò minaccia chiaramente la sicurezza e la privacy delle persone su Internet. La soluzione è stata fornita da Ben Laurie, un noto cypherpunk durante la creazione di Apache-SSL nel 1998.

Accesso remoto sicuro
Uno dei compiti più comuni su Internet è l'accesso remoto alle risorse che si trovano sulla rete da qualsiasi parte del mondo. Protocolli come FTP e Telnet lo hanno permesso fin dai primi giorni di Internet, ma entrambi non erano sicuri. Tutto è cambiato quando Tatu Ylönen ha progettato il protocollo SSH. Questo sarebbe il protocollo di connessione remota per eccellenza per l'elevata sicurezza che fornisce. Un fatto che è vero ancora oggi in quanto è ancora ampiamente utilizzato.

Organizzazioni per la difesa dei diritti
La creazione della Electronic Frontier Foundation, risponde al lavoro di Mitch Kapor, John Gilmore e John Perry Barlow . I tre erano noti cypherpunk e hanno segnato un prima e un dopo nelle organizzazioni in difesa dei diritti digitali.

Un altro organismo in questo senso è stato quello fondato da Richard Stallman , la Free Software Foundation. Una fondazione con l'obiettivo di mantenere il codice sorgente dei programmi, libero di essere visto e modificato da chiunque. Un movimento che ha dato vita a progetti come GNU/Linux e Android di Google.

Progressi nella crittografia e nella tecnologia informatica
Molti dei progressi della crittografia sono stati grazie al lavoro dei cypherpunk. Un buon esempio è David Chaum e le sue firme alla cieca, così come la sua versione del denaro digitale. A ciò si aggiunge il lavoro di Shafi Goldwasser e di sistemi distribuiti e resistenti ai guasti . Ma possiamo anche contare i lavori che cercano di rafforzare ed evolvere l'informatica per renderla sempre più sicura ed efficiente.

A questo punto, l'impatto che i cypherpunk hanno avuto sul mondo è tutt'altro che piccolo. Le diverse personalità dietro il movimento continuano a guidare un cambiamento positivo di cui tutti noi beneficiamo. E nonostante le avversità, il movimento continua a crescere e rafforzarsi, comprendendo che coloro che possono proteggere la privacy delle persone non sono i governi, ma le stesse persone che hanno il potere di cambiare il modo in cui le cose vengono fatte. Quelli sono i cypherpunk. Dopotutto "i cypherpunk scrivono codice", proprio come diceva Eric Hughes.

In questa seconda parte della lezione andremo ad esplorare il manifesto orignale dei cypherpunk.



IL MANIFESTO DEI CYPHER PUNK (The Cyphernomicon)

Uno dei manifesti più importanti dei cypherpunk è The Cyphernomicon, un documento che contiene preoccupazioni, idee, raccomandazioni e molto del pensiero culturale di questo movimento.

Questo documento, scritto dallo scienziato Timothy May , raccoglieva le idee principali esposte nella famosa mailing list dei cypherpunk . Il documento esprimeva la necessità di creare un sistema di transazione anonimo. Uno che garantisca la privacy dei suoi utenti quando effettuano transazioni. Inoltre, il fatto che gli utenti debbano rivelare la propria identità solo se lo desiderano. Tralasciando che era un fatto obbligatorio e imposto dai governi.

A Cyphernomicon, l'essenza della privacy è sostenuta come un privilegio di cui tutti dovrebbero godere. Senza che questo significhi un sistema di transazione fraudolento, misterioso e nascosto.


Il Cyphernomicon: Cypherpunks FAQ e altro
Come suggerisce il nome, The Cyphernomicon è una raccolta di domande, risposte e annotazioni dell'autore. Una compilation che raccoglie gli argomenti più interessanti dibattuti dai cypherpunk sulla loro mailing list . E sebbene per la stesura di questo documento, il suo autore non abbia consultato il resto dei membri del gruppo, è stato accettato dalla maggioranza di loro. Questo non vuol dire che tutti i cypherpunk condividano pienamente il suo punto di vista e i suoi ideali. Aspetto che May ha chiarito molto nell'introduzione di questo manifesto, affermando che:

“Non tutti i membri della lista condividono tutti i punti di vista. Questo non è "The Official Cypherpunks FAQ", non esiste una cosa del genere. Potrebbe esistere, ma queste sono le FAQ di cui volevo scrivere. I punti di vista espressi sono i miei,… ”(1.2. Prefazione)

Scrivendo e pubblicando The Cyphernomicon, May voleva che la comunità più ampia comprendesse meglio l'essenza dei cypherpunk. Fai conoscere i tuoi obiettivi, ideali, motivazioni, obiettivi prefissati e la strada da percorrere.


La panoramica di Cyphernomicon: MFAQ e altro
L'era tecnologica di quel momento stava cedendo il passo a una trasformazione completa basata sulla crittografia. Più specificamente, nella crittografia asimmetrica oa chiave pubblica . Grazie a questo, è possibile che 2 o più persone effettuino scambi, operazioni e transazioni in modo anonimo e sicuro. Tutto questo senza la necessità di conoscere l'identità giuridica delle parti. Questo avvia un'era in cui la tecnologia sarebbe al servizio della libertà, della sicurezza e della privacy dei suoi utenti.

Con l'introduzione della crittografia asimmetrica si sono aperte le porte a un mondo pieno di possibilità. Uno che avrebbe rivoluzionato completamente tutto ciò che si sapeva. Ora è possibile garantire la sicurezza e l'integrità delle informazioni condivise in rete tramite e-mail crittografate. Oppure naviga in rete godendo di una connessione sicura. Inoltre, grazie alla crittografia asimmetrica, è stata possibile la creazione di criptovalute e tecnologia blockchain . Tecnologia che oggi ci permette di effettuare scambi e transazioni in modo decentralizzato, privato e sicuro.

All'epoca, May, riferendosi all'uso della crittografia forte come bene pubblico e accessibile a tutti, espresse che:


"Ciò che ne emerge non è chiaro, ma penso che sarà una forma di sistema di mercato anarco-capitalista che io chiamo 'crittografia anarchica' (dove ci saranno solo comunicazioni volontarie, senza terzi)" (2.3.4 Panoramica)


Alludendo alla sua visione di un sistema di transazione decentralizzato come sono oggi le criptovalute. Dove gli utenti possono effettuare transazioni senza la necessità di una terza parte di fiducia per convalidare le operazioni che eseguono.


Storia dei cypherpunk
Il movimento noto come cypherpunks è stato fondato nel 1992 e consisteva in un gruppo di 500-700 crittografi, sviluppatori, scienziati e appassionati di tutto il mondo. Il cui obiettivo era difendere il diritto alla privacy degli utenti in rete. Ribellarsi alle misure imposte dai governi per regolarizzare la crittografia.

Le basi e le radici di questo movimento sono date dalle idee di David Chaum nei suoi tentativi di creare moneta digitale. Più tardi, all'inizio degli anni '90, i crittografi Eric Hughes , Timothy May e John Gilmore misero insieme tutte queste idee e formarono il gruppo dei cypherpunk. Inizialmente, questo movimento teneva i suoi incontri con cadenza mensile presso gli uffici della società Gilmore. Che ha anche fornito il proprio sito Web per ospitare la mailing list. (3.3.3 il gruppo e l'elenco dei cypherpunk).

Poco dopo la sua fondazione, questo movimento divenne molto popolare nella comunità. E questo è dovuto al lancio del Pretty Good Privacy (PGP) soluzione , che garantisce la sicurezza e la protezione delle comunicazioni on-line.


L'importanza delle criptovalute nel mondo
Dagli anni '90, quando la crittografia asimmetrica è stata aperta al pubblico, i cypherpunk si sono concentrati sulla difesa di aspetti importanti come la privacy e la sicurezza . Poiché, secondo la sua visione, tutte le persone che fanno uso di strumenti tecnologici dovrebbero poter godere di questi privilegi quando comunicano tra loro o quando si scambiano informazioni e dati importanti.

La crittografia è uno strumento necessario e indispensabile per tutti, indipendentemente dal motivo per cui è necessaria. O per conservare documenti, testi, registri finanziari o altri protetti. Allo stesso modo, ci sono molte persone che hanno bisogno di privacy nella loro vita, per ragioni personali, finanziarie, psicologiche e sociali.

Oggi, attraverso la crittografia, un utente può inviare e ricevere informazioni crittografate in modo sicuro e affidabile con qualsiasi mezzo . Poiché solo il detentore della chiave privata sarà in grado di decifrare il messaggio e vederne il contenuto. Allo stesso modo, l' implementazione della firma digitale e della tecnologia blockchain , utilizzata per effettuare transazioni di fondi senza intermediari, è possibile anche grazie a questo strumento tecnologico.

Allo stesso modo, The Cyphernomicon espone anche i problemi associati all'uso della crittografia e il forte impatto che queste possono avere sulla società.

Ad esempio, la facilità di effettuare trasferimenti di fondi all'interno della BlackNet per il riciclaggio di denaro o per il finanziamento di attività illecite. Il miglioramento degli strumenti utilizzati dalle agenzie di spionaggio per intercettare le telefonate e svolgere attività di sorveglianza e controspionaggio. Così come la fattibilità di alcuni di compiere atti di corruzione e concussione. (16.10.2 Il lato negativo della crittografia)


Importanza dello strumento PGP
Il Cyphernomicon evidenzia PGP come uno degli strumenti più importanti nel mondo delle criptovalute. Ciò consente ai suoi utenti di poter crittografare messaggi e qualsiasi tipo di dati, al fine di impedire a terzi di accedere o intercettare le informazioni.

Per l'invio di messaggi e dati, PGP utilizza le firme digitali per garantire che solo il destinatario possa decrittografare e visualizzare il messaggio. Senza il rischio di essere intercettati o modificati da terzi durante la spedizione. Pertanto, per i cypherpunk, è uno strumento molto pratico e anche molto facile da usare per qualsiasi hobbista.

La versione 2.0 di PGP è stata rilasciata quasi contemporaneamente alla creazione del movimento cypherpunks. Quindi May ha evidenziato nel Cyphernomicon che:

“PGP 2.0 è arrivato in un momento importante, nel settembre 1992, nella stessa settimana in cui i Cypherpunks hanno avuto il loro primo incontro... PGP è stato il catalizzatore di grandi cambiamenti di opinione. Ha istruito decine di migliaia di utenti sulla natura della crittografia forte e ha rivoluzionato altri strumenti, inclusi remailer crittografati, progetti di denaro digitale, ecc. " (7.5.1 e 7.5.2 Importanza di PGP)



Contanti digitali e criptovalute
Attraverso la crittografia asimmetrica è stata possibile la creazione di moneta digitale e, come accennato in precedenza, la nascita delle criptovalute. Il pioniere di questo sviluppo è stato David Chaum , che ha formulato le basi di supporto per il progresso di questa tecnologia.

In questo contesto, il progetto DigiCash , introdotto da Chaum negli anni '80, è stato il primo protocollo di moneta digitale basato su criptovalute che garantiva la privacy e l'anonimato dei suoi utenti. E sebbene non abbia avuto successo, ha trovato le basi del denaro digitale e di ciò che oggi conosciamo come criptovalute.

Nella sezione 12.12 di The Cyphernomicon, invece, si parla del progetto Magic Money ; un esperimento dei cypherpunk per scambiare denaro digitale tramite e-mail. Che ha permesso agli utenti di eseguire operazioni online in modo non rintracciabile. Ma forse, per l'epoca, questo progetto è arrivato troppo presto e quindi non ha avuto molto successo neanche. E non è stato fino al 2009, quando è stato presentato Bitcoin, che la società ha iniziato ad accettare questa nuova forma di denaro digitale.

Il fallimento dei tentativi di moneta digitale prima di Bitcoin come Magic Money e DigiCash forse era dovuto al fatto che quando sono emersi, la società era d'accordo con banche e governi. E non si era tenuto conto dei rischi di invasione della privacy da parte di questi attori, del possibile congelamento e trattenuta di fondi e di molti altri conflitti. Inoltre, le recessioni finanziarie verificatesi in quei periodi non erano così gravi o causavano tanto fastidio e fastidio quanto la crisi finanziaria globale del 2008 . Che ha reso, senza dubbio, Bitcoin vista come una valida soluzione alternativa al disastro finanziario causato dalle grandi banche.