• Leonardo Trincia

Analisi BTC, ETH, SOL e LUNA

Nonostante la forza dei mercati finanziari tradizionali, il mercato delle criptovalute ha visto un diffuso sell-off. La capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è scesa di circa il 13,5% da $ 2.950 miliardi del 10 novembre agli attuali $ 2.572 miliardi.



Capitalizzazione di mercato totale per le criptovalute



L'indice del dollaro USA (DXY) rispetto a un paniere di altre valute è al suo livello più alto da luglio 2020. Un dollaro USA più forte potrebbe contribuire ad allentare la pressione su tutte le attività.



"È importante ricordare che un calo dell'8% è considerato una mossa normale nel mercato delle criptovalute. L'improvviso calo dei prezzi che provoca uno spostamento della leva finanziaria contribuisce a un mercato più sano che è meglio posizionato per continuare un trend rialzista nel medio termine. Bitcoin sta anche subendo una pressione al ribasso dalle condizioni macroeconomiche, incluso un rafforzamento di DXY, quindi gli investitori possono aspettarsi una maggiore volatilità e una correzione più profonda a breve termine ", ha affermato Mikkel Morch, amministratore delegato e gestore del rischio di ARK36.



BITCOIN


Nelle ultime 24 ore c'è stata una liquidazione di BTC per 274 milioni di dollari. Quasi tutte queste liquidazioni erano posizioni long che hanno abbassato il prezzo quando le posizioni sono state chiuse, creando una maggiore pressione di vendita.


L'industria delle criptovalute ha molta leva finanziaria e regolamento istantaneo, il che spiega la volatilità delle attività sottostanti. Sebbene l'elevata volatilità sia un problema per gli investitori, l'azione sui prezzi a breve termine e i fondamentali non sempre vanno di pari passo.



La necessità di una riserva di valore resistente alla censura, altamente sicura, trasportabile, fungibile e affidabile nell'attuale panorama macroeconomico rimane immutata.



“Il tasso di cambio reale rimane vicino ai minimi storici e l'inflazione rischia di accelerare rapidamente a causa di un aumento dei rendimenti a breve termine. La caccia ai profitti continuerà senza sosta e quindi BTC ha un buon supporto con 60.000 dollari USA ", ha scritto Martha Reyes, Head of Research di BEQUANT


.

L'indicatore Hash Ribbons introdotto da Charles Edwards deve ancora inviare un segnale di vendita. La metrica di popolarità sembra essere buona come all'inizio dell'anno quando BTC veniva scambiato nell'area di $ 30.000.





ETHEREUM


Oggi il prezzo dell'ETH è sceso fino a $ 4.108. Nonostante il flash crash, i fondamentali di ETH e il movimento dei prezzi a breve termine, simili a BTC, non sono stati sempre coerenti.



Il valore totale bloccato (TVL) su Ethereum continua a crescere, gli indirizzi di portafogli diversi da zero raggiungono nuovi massimi storici (ATH), ETH viene bruciato a causa dell'hard fork di Londra, Ethereum si fonde con Proof-of-Stake-Chain (POS ), le celebrità stanno pagando centinaia di migliaia di dollari per NFT, gli sviluppatori continuano a portare sul mercato prodotti innovativi e le attività di Ethereum continuano ad essere in una tendenza al rialzo a lungo termine.



Secondo i dati di Glass Node Nel bel mezzo del sell-off, la quota dell'offerta di ETH sugli scambi centralizzati (CEX) è diminuita drasticamente. Sebbene non si possa concludere se ciò sia dovuto al trasferimento di fondi CEX o alle balene che depositano ETH in portafogli freddi per la detenzione a lungo termine, potrebbe essere la prova di acquisti dip attivi.



ETH, che si tiene sul CEX, ha ufficialmente raggiunto il livello più basso da maggio 2018 e questo prima che circa il 7% dell'offerta di staking fosse bloccato.





SOLANA


SOL è stato scambiato a un minimo intraday di $ 211,3 appena una settimana dopo l'evento breakpoint del progetto a Lisbona, in Portogallo.






L'evento mette in evidenza alcuni dei grandi successi di Solana nell'ultimo anno, tra cui il numero crescente di progetti e sviluppatori che contribuiscono alla blockchain, un maggiore utilizzo di portafogli fantasma, elevate vendite NFT, capitale abbondante nell'ecosistema e altro ancora.




I critici spesso criticano la mancanza di decentralizzazione e il costo di gestione dei validatori sulla rete Solana, ma ora ci sono 1.200 validatori attivi e sta crescendo costantemente.



Il numero di indirizzi di portafogli attivi e le commissioni di transazione è aumentato notevolmente, il che mostra un crescente effetto di rete. Il rapporto capitalizzazione di mercato/TVL di Solana è 5,02, rendendolo uno dei Layer-1 più lussuosi secondo questa metrica. Naturalmente, una maggiore crescita spesso porta a prezzi più alti.




LUNA


LUNA è tra i quattro asset che sono scesi di più, scendendo di circa il 22% dall'ATH dai 54,7 dollari dell'8 novembre al minimo di 41,31 dollari.



Il declino arriva dopo che la comunità LUNA ha accettato una proposta per bruciare circa 88 milioni di LUNA dalle casse della comunità per coniare miliardi di dollari dalla loro più grande stablecoin, UST, per aumentare la liquidità per un imminente protocollo assicurativo. La quantità di LUNA bruciata è a un livello senza precedenti, come mostra il grafico seguente.






L'ecosistema Terra ha oltre un centinaio di progetti nei prossimi mesi che potrebbero aumentare la domanda di UST e portare a bruciare sempre più LUNA.



UST è una stablecoin algoritmica supportata solo dalla masterizzazione e dal conio di LUNA / UST. Sebbene il calo abbia pesato sugli investitori, l'UST non ha rotto il suo peg come ha fatto nel crollo di maggio. Ciò potrebbe essere dovuto alla quantità di "domanda". “Lascia alle casse della comunità coniare UST.

3 visualizzazioni