• Leonardo Trincia

Binance elimina le commissioni nel trading di Bitcoin

Binance eliminates fees in Bitcoin trading


A partire dall’8 luglio, i trader potranno scambiare Bitcoin senza commissioni di transazione su 13 coppie spot, che includono le principali stablecoin e valute fiat.


In occasione delle celebrazioni per il quinto anniversario dell’exchange, Binance non si è fatto scrupoli, e ha reso possibile per i trader di scambiare Bitcoincon zero commissioni a partire dall’8 luglio, almeno su alcune coppie. Tra cui, ad ogni modo, ci sono le principali coppie spot in Stablecoin o valute fiat principali, ovvero BUSD, USDT, USDC, dollaro, euro e sterlina.



Le coppie sono 13 in totale, e gli utenti dell’exchange possono godere su queste dell’opportunità di operare senza problemi di commissioni, sia “maker”, sia “taker”, e indipendente dallo status VIP che rientra tra le concessioni di Binance.


Il trading di Bitcoin a zero commissioni su 13 coppie spot su Binance segue una mossa simile fatta da Binance US il mese scorso. Quando il braccio americano di Binance aveva introdotto il trading di Bitcoin senza commissioni su quattro coppie: BTC/USD, BTC/USDT, BTC/USDC e BTC/BUSD.


La mossa aveva portato le azioni di Coinbase e Robinhood a scendere rispettivamente di quasi il 10% e l’1%, ed era arrivata al culmine del ribasso del mercato crypto, in un contesto di paura dei mercati non solo circoscritto alle criptovalute ma esteso in termini macroeconomici.


Brian Shroder, ceo di Binance US, aveva dichiarato come la promozione fosse una mossa per consentire a Bitcoin di aumentarne l’adozione. “In linea con la nostra filosofia user-first, Binance ha sempre cercato di fornire le commissioni più competitive del settore”, ha sottolineato invece Changpeng Zhao, ceo e fonder di Binance. “Al suo interno, Binance è una piattaforma inclusiva con in mente l’accessibilità, e l’eliminazione delle commissioni di trading sulle coppie spot BTC selezionate è un’altra mossa in quella direzione”.


Da un ulteriore punto di vista, la mossa può anche essere considerata come stimolo ulteriore al trading, che in questo periodo rimane un’attività un po’ bloccata, con i trader ormai da tempo molto cauti a causa degli aumenti dei tassi di interesse e dell’inflazione.


Quella di Binance è una mossa che nessun exchange aveva mai fatto prima, ed è arrivata a fronte di commissioni già relativamente basse. Ad oggi, l’exchange chiede una commissione dello 0,1% su ogni trade, ma offre anche uno sconto se per queste viene utilizzato il token BNB. Giusto per fare un paragone, Coinbase chiede una commissione tra il 0,5% e l’1,49% per ogni transazione.


Non si sa ancora quando verrà interrotta la promozione, ma ad ogni modo se si volesse ottenere il 20% di sconto sulle fees per sempre.

1 visualizzazione