• Leonardo Trincia

Bitcoin grava sui bilanci di Tesla, Block e MicroStrategy

Bitcoin Burdens Balance Sheets of Tesla, Block and MicroStrategy


Le principali azioni guidate dai tori delle criptovalute Elon Musk, Jack Dorsey e Michael Saylor sono insieme in calo di oltre $ 2 miliardi sui loro bitcoin fino ad oggi



I mercati depressi dei bitcoin stanno pesando pesantemente sui bilanci di alcune delle più grandi società pubbliche del mondo.


Il gigante delle auto elettriche Tesla, guidato dal toro dogecoin Elon Musk, è attualmente in calo di quasi il 45% sui suoi acquisti di bitcoin (se non ne avesse venduti dopo la divulgazione del primo trimestre).

Tesla nel complesso ha acquisito 43.200 BTC per 1,5 miliardi di dollari, secondo i dati di Bitcoin Treasuries .


La scorta dell'azienda di Musk ora vale meno di 844 milioni di dollari, che rappresentano quasi 655 milioni di dollari di perdite di carta. Il bilancio di Tesla comprendeva 17,55 miliardi di dollari in contanti ed equivalenti al 31 marzo.


La società ha acquistato i suoi BTC per tutto il primo trimestre del 2021, quando per la prima volta l'asset digitale più importante era arrivato a $ 60.000. Tesla ha guadagnato in media i suoi BTC per $ 34.722. Il prezzo delle sue azioni è sceso del 35% da inizio anno.


Per quanto riguarda la scala, il NASDAQ 100 ad alto contenuto tecnologico, che presenta in primo piano Tesla, è sceso del 29% quest'anno. Il più ampio S&P 500 ha perso il 20% nello stesso periodo. Bitcoin ha bombardato quasi il 60%, da $ 47.700 a $ 20.000 a partire dalle 15:00 ET.


Nel frattempo, il fornitore di pagamenti di Jack Dorsey Block (ex Square) è in rosso per circa il 30% sui suoi bitcoin. Block ha acquistato 8.027 BTC per $ 220 milioni in totale; ora vale $ 157 milioni, convertendosi in $ 63 milioni di perdite non realizzate. Il bilancio di Block ospitava più di 5,3 miliardi di dollari in contanti secondo la sua ultima divulgazione.


Block, che ha pagato in media 27.407 dollari, ha iniziato ad acquistare bitcoin nell'ottobre 2020, quando ha pubblicato il suo stoico Bitcoin Investment Whitepaper. L'offerta di punta dell'azienda Cash App supporta bitcoin, sebbene Block generi scarsi profitti da tali transazioni.




" Data la rapida evoluzione della criptovaluta e l'incertezza senza precedenti dal punto di vista del regime macroeconomico e valutario, riteniamo che questo sia il momento giusto per espandere il nostro bilancio in gran parte denominato in USD e fare un'investimento significativo in bitcoin", ha scritto Block all'epoca . Il prezzo delle azioni Block è crollato del 60% quest'anno.


MicroStrategy, la terza più grande azione quotata con un bilancio bitcoin, è in calo del 36% sul suo BTC. La società di intelligence dei dati di Michael Saylor, che ha attirato le critiche degli analisti per aver raddoppiato la scorsa settimana, vanta di gran lunga la più grande tesoreria BTC di qualsiasi società pubblica: tre volte il bottino di Tesla.


Saylor ha speso quasi 4 miliardi di dollari in 129.698 BTC per MicroStrategy, avendo raccolto un'enorme parte di quei fondi vendendo obbligazioni societarie . In media, la società ha speso $ 30.655 per BTC. Le azioni MicroStrategy sono crollate del 70% finora quest'anno. Alla fine di marzo ha registrato meno di 93 milioni di dollari in contanti ed equivalenti.


Microstrategy ha anche ottenuto un prestito di 205 milioni di dollari garantito da bitcoin dalla banca Silvergate, specializzata in criptovalute, a marzo, quando BTC valeva circa 40.000 dollari. Un calo sotto i 21.000 dollari lo mette tecnicamente in prossimità di una richiesta di margine, ha avvertito Phong Le, chief financial officer di MicroStrategy, nella teleconferenza di maggio.


Complessivamente, Tesla, Block e MicroStrategy sono in calo di $ 2,16 miliardi sui loro investimenti in bitcoin fino ad oggi.


Un altro importante tesoro di bitcoin appartiene all'editore cinese di app fotografiche Meitu, che è incorporato nelle Isole Cayman.


La società quotata a Hong Kong ha speso inaspettatamente 49,5 milioni di dollari in bitcoin tra marzo e aprile 2021, giusto in tempo per le radicali decisioni di Pechino sulle criptovalute, comprese le restrizioni sul mining Proof of Work su cui BTC fa affidamento.


BTC di Meitu ora vale solo $ 18,4 milioni, in calo del 63% dopo aver acquisito 941 BTC per un prezzo medio di $ 52.604.


L'azienda ha anche acquistato 31.000 ETH per un totale di $ 50,5 milioni, con una media di $ 1.630 per token. La sua scorta di etere è attualmente valutata a $ 34,4 milioni, pari a un deprezzamento del 32%.



Meitu, che mantiene un valore di mercato di 522 milioni di dollari, non ha venduto nessuna delle sue criptovalute, secondo i suoi documenti più recenti. Di conseguenza, ha registratoperdite per un valore di 52 milioni di dollari. Il prezzo delle azioni Meitu è ​​sceso del 33% quest'anno.


Anche il produttore giapponese di giochi per dispositivi mobili NEXON e l'unità crittografica norvegese Seetee (una sussidiaria della società di investimento industriale Aker) sono in forte calo sui loro bitcoin, avendo perso rispettivamente il 66% e il 63% per perdite di carta del valore di $ 102 milioni, secondo i dati di Bitcoin Treasuries.


Il prezzo delle azioni della casa madre di Seetee Aker è sceso di meno del 15% nel 2022, sebbene le criptovalute costituiscano una piccola parte dei suoi investimenti totali tramite la sua controllata.

NEXON è completamente in controtendenza. Il titolo quotato a Tokyo è in realtà aumentato del 21% finora quest'anno, spinto da forti guadagni nel primo trimestre.


In effetti, mantenere l'esposizione alle criptovalute sui bilanci è stato rischioso quest'anno. I venditori allo scoperto hanno circondato MicroStrategy e Coinbase, oltre a una serie di titoli minerari bitcoin come Marathon e Riot Blockchain.


Gli ultimi dati sugli interessi brevi (che tracciano quante azioni della società in circolazione sono state messe allo scoperto) sono stati pubblicati il ​​15 giugno, senza aggiornamenti fino a martedì prossimo. Tuttavia, i dati più recenti hanno mostrato che l'interesse short di Coinbase è aumentato del 15% dal 31 maggio; La maratona era aumentata del 21%.


MicroStrategy, l'azienda con la più grande tesoreria di bitcoin, ha visto il suo interesse short aumentare di quasi il 7% nello stesso periodo, con oltre il 43% del flottante in corto, secondo i dati forniti dalla startup di dati quantX.



"Shorting MicroStrategy diventerà rischioso ad un certo punto", ha affermato il fondatore di quantX Oisin Maher, che ha notato che lo shorting sui titoli crypto è già pericoloso, poiché il tempo per coprire (la quantità di giorni necessari per sciogliere le posizioni short) sembra essere aumentato in modo significativo.


D'altra parte, l'interesse short di Block è effettivamente sceso, all'8% del flottante. Anche il breve interesse di Tesla è apparso inalterato, oscillando intorno al 3%.


Tuttavia, Maher ha riferito che i mercati obbligazionari di Coinbase e Marathon sembravano estremamente traballanti. "Il sentimento generale nei confronti delle criptovalute non è chiaro, ma il sentimento nei confronti di alcune istituzioni è chiaramente ancora molto negativo. I dati sulle obbligazioni non mentono", ha detto Maher.


FONTE: https://blockworks.co/bitcoin-burdens-balance-sheets-of-tesla-block-microstrategy-and-more/

3 visualizzazioni