• Leonardo Trincia

Bitso si espande in Colombia nel mezzo della crescente adozione di criptovalute nel Paese

Bitso, uno scambio di criptovalute con sede in Messico, sta espandendo e rafforzando la sua spinta nel mercato colombiano nel mezzo del crescente interesse per queste nuove tecnologie nel paese. Bitso ha nominato Emilio Pardo come nuovo country manager, per debuttare l'inizio delle operazioni in Colombia in collaborazione con Banco de Bogota

Bitso, uno scambio di criptovalute messicano con oltre quattro milioni di clienti, ha puntato gli occhi sulla Colombia per la sua espansione. La società fa ora parte della sandbox crittografica normativa istituita nel paese come parte dell'esperimento in corso per consentire a questi fornitori di servizi di asset virtuali di operare. I servizi crittografici di Bitso saranno disponibili per i clienti del Banco de Bogota che hanno un account con lo scambio.


Come vantaggio per questi 5.000 clienti inclusi nel periodo di prova, Bitso non addebiterà le normali commissioni per l'acquisto di criptovalute. Questi utenti potranno acquistare direttamente Bitcoin ( BTC ), ether ( ETH ), bitcoin cash ( BCH ) e litecoin ( LTC ) con pesos colombiani.


Anche altri scambi sono entrati in questa sandbox prima di Bitso. Gemini, uno scambio con sede negli Stati Uniti, ha collaborato con Bancolombia in un accordo simile a dicembre. Binance e Davivienda hanno siglato un'altra partnership simile a gennaio.


La Colombia ha registrato una crescita della consapevolezza e dell'adozione della criptovaluta durante l'ultimo anno. E' il parere di Emilio Pardo, neo country manager di Bitso per la Colombia. Questo è uno dei fattori che ha influenzato Bitso a centrare il suo focus di espansione sul paese sudamericano. A questo proposito Pardo ha affermato: " Stiamo assistendo a uno dei momenti più importanti nell'adozione delle criptovalute in Colombia e nella regione dell'America Latina nel suo insieme. Ciò non solo andrà a beneficio dell'ecosistema finanziario della Colombia, ma aiuterà anche a educare e soddisfare le esigenze dei nostri clienti e concittadini.


Il paese ha recentemente registrato il suo primo acquisto immobiliare con bitcoin e ha il secondo maggior numero di bancomat di criptovaluta in Latam. Ma con questa crescita, il governo sta anche adattando il suo attuale quadro normativo per includere e controllare le operazioni di criptovaluta. L'autorità fiscale colombiana ha annunciato il 2 febbraio che stava adottando misure speciali per identificare i contribuenti che stavano segnalando in modo errato le transazioni di criptovaluta.


Allo stesso modo, ora le persone e gli scambi dovranno segnalare transazioni di criptovaluta superiori a $ 150 al controllo nazionale antiriciclaggio nel paese a partire dal prossimo aprile.

1 visualizzazione