• Leonardo Trincia

Celsius accusato di manipolazione del mercato da un ex dipendente

Celsius Accused of Market Manipulation by Ex Employee

Celsius ha 20 giorni per rispondere alla denuncia, in caso contrario Stone potrebbe essere assegnato a un risarcimento determinato dal tribunale


Celsius, il prestatore di criptovalute in conflitto, sta fissando le accuse di frode da parte di un ex dipendente per la sua presunta manipolazione dei mercati delle criptovalute e per la mancata implementazione dei controlli di base dell'account lo scorso anno.


Jason Stone, CEO della società di software e strategie di staking KeyFi, mercoledì ha intentato una causa presso la Corte Suprema dello Stato di New York accusando Celsius di manipolazione del mercato.

Stone sta anche accusando Celsius di rifiutarsi di onorare i suoi obblighi contrattuali di pagargli "i milioni di dollari che gli sono dovuti in virtù di un accordo di partecipazione agli utili", si legge nel documento.


È l'ultimo sviluppo per il prestatore assediato, che ha interrotto i prelievi di account il mese scorso citando " condizioni di mercato estreme ". Celsius ha resistito alle richieste dei suoi avvocati di presentare istanza di fallimento ai sensi del capitolo 11 e ha invece implementato una funzione in modalità "HODL" per consentire agli utenti di dimostrare il loro sostegno scegliendo di non ritirare i propri fondi per un periodo di tempo prolungato.


KeyFi, le cui risorse e il cui team sono stati acquisiti da Celsius a metà del 2020, ha iniziato a gestire centinaia di milioni di dollari di depositi dei clienti, ha affermato Stone in una dichiarazione su Twitter sotto il suo pseudonimo di 0x_b1.


Il team di gestione del rischio di Celsius ha monitorato le strategie di investimento e le prestazioni di KeyFi attraverso la piattaforma di gestione del portafoglio HedgeGuard e il dashboard DeFi DeBank.


"Loro [Celsius] mi hanno assicurato che, come parte di questo monitoraggio, i loro team di trading stavano adeguatamente coprendo qualsiasi potenziale perdita temporanea dalle nostre attività nei pool di liquidità", ha affermato Stone nella sua dichiarazione. "Mi hanno anche assicurato che avevano una gestione del rischio e una copertura in atto per tenere conto delle fluttuazioni dei prezzi dei token".


La perdita permanente si verifica quando le attività depositate di un fornitore di liquidità in un pool di liquidità si spostano nel valore spot rispetto al momento in cui le hanno depositate.


I dirigenti di Celsius hanno ripetutamente assicurato a Stone che il prestatore aveva avviato le necessarie transazioni di copertura per garantire che le fluttuazioni dei prezzi in alcune criptovalute non avrebbero avuto un impatto negativo e sostanziale sulla società o sulla sua capacità di rimborsare i depositanti, si legge nel documento.


Sebbene, secondo le accuse esposte nella causa e nella dichiarazione di Stone, Celsius stesse mentendo. Stone e il suo team si sono affidati alle rappresentazioni dei fatti di Celsius quando hanno implementato determinate strategie di trading.


"Celsius non è riuscito a implementare le strategie di gestione del rischio di base per proteggersi dai rischi di fluttuazione dei prezzi che erano inerenti a molte delle strategie di investimento implementate", si legge nel deposito.


Con l'aumento delle presunte prove di cattiva gestione e frode, Stone ha concluso che non poteva più lavorare con Celsius e si è trasferito per interrompere il suo rapporto d'affari con il prestatore.


Quando Celsius e KeyFi si sono separati nel marzo dello scorso anno, l'azienda gestiva beni per un valore di quasi 2 miliardi di dollari per conto del prestatore, ha affermato Stone.


"Gli sfortunati eventi che si sono verificati pubblicamente nelle ultime settimane mostrano che il querelante aveva ragione: Celsius ha mal gestito gravemente i fondi dei suoi clienti, non ha eseguito controlli interni di base per rendere conto dei suoi obblighi e ha manipolato criptovalute a vantaggio di se stesso e dei suoi principali", si legge nel fascicolo.


Stone, che chiede un processo con giuria, chiede il risarcimento del danno per un importo da determinare in sede processuale e il recupero del denaro dovuto oltre agli interessi pre e post-sentenza. Celsius ha 20 giorni per rispondere al reclamo. La mancata comparizione in tribunale o la mancata risposta al reclamo comporterà l'adozione di una sentenza nei confronti del prestatore per inadempimento, afferma il deposito.


FONTE: https://blockworks.co/celsius-accused-of-market-manipulation-by-ex-employee/

1 visualizzazione