• Leonardo Trincia

Celsius e Do Kwon vengono colpiti con l'ennesima azione collettiva da parte di uno studio legale

Celsius and Do Kwon get hit with yet another class action suit by U.S. law firm


Mentre le ricadute causate dalla società Blockchain Terraform Labs ( TFL ) e dalla società di prestito di criptovalute Celsius continuano a mietere vittime in tutto l'ecosistema crittografico, le entità coinvolte hanno preso il sopravvento da tutte le parti, inclusa un'azione collettiva da parte di uno studio legale degli Stati Uniti.




Braga Eagel & Squire, PC, uno studio legale per i diritti degli azionisti riconosciuto a livello nazionale, ha annunciato un'azione legale collettiva nel suo comunicato stampa il 24 luglio contro Terraform Labs, CEO Do Kwon, cripto hedge fund Three Arrows Capital e altre persone e imprese correlate, presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California.


Vale a dire, la causa è stata intentata "per conto di tutte le persone ed entità che hanno acquistato o altrimenti acquisito token Terra tra cui UST, LUNA, KRT, ANC, WHALE, ASTRO, APPOLO, XDEFI, MINE, aUST, vUST, MIR, Mirrored Assets (... ), token Liquidity Pool (...) e/o Bonded Asset (...) tra il 20 maggio 2021 e il 25 maggio 2022", ha affermato lo studio legale.


In particolare, la denuncia sostiene che gli imputati hanno violato l'Exchange Act eseguendo intenzionalmente uno schema per indurre gli investitori al dettaglio ad acquistare token Terra a prezzi gonfiati artificialmente, approvando dichiarazioni fuorvianti, facendo dichiarazioni non vere e tralasciando fatti materiali.

Inoltre, la causa accusa gli imputati di aver violato il Securities Act prendendo parte alla mancata registrazione da parte di TFL dei token Terra, violando le affermazioni non relative ai titoli e il Racketeer Influenced and Corrupt Organizations (RICO) Act, nonché il California Common Legge mantenendo il valore monetario dei gettoni Terra a un valore gonfiato appartenente ai querelanti.


Le autorità sudcoreane hanno fatto irruzione in diversi scambi di criptovalute locali nell'ambito delle indagini sulla sospetta frode, dopo che TFL è stata accusata di riciclaggio di denaro e di una grande truffa utilizzando Mirror Protocol.



Nell'altro comunicato stampa del 24 luglio, lo studio legale ha affermato di aver anche intentato un'azione collettiva contro Celsius Network, il suo CEO Alexander Mashinsky, altre due società collegate e tre persone presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del New Jersey.


Secondo il comunicato stampa, questa causa è stata intentata "per conto di tutte le persone ed entità che hanno acquistato o altrimenti acquisito titoli Celsius tra il 9 febbraio 2018 e il 13 luglio 2022".


Simile al caso TFL, la causa contro Celsius sostiene violazioni dell'Exchange Act ingannando gli investitori, facendo intenzionalmente affermazioni false e fuorvianti, tralasciando fatti materiali e vendendo titoli e prodotti finanziari non registrati.


Inoltre, la denuncia accusa anche gli imputati di aver violato "disposizioni della Common Law del New Jersey possedendo il valore monetario di Celsius Financial Products di valore gonfiato che appartiene di diritto all'Attore e ai membri della Classe".


Vale la pena notare che Celsius è stato precedentemente schiaffeggiato con un'azione collettiva accusandolo di uno schema simile a Ponzi dopo che anche il suo ex gestore degli investimenti lo ha citato in giudizio per essere coinvolto nella manipolazione del mercato delle criptovalute senza implementare misure di base per proteggere i depositi dei clienti.




1 visualizzazione