• Leonardo Trincia

Charlie Munger: tutti dovrebbero evitare le criptovalute

Charlie Munger: Everyone should avoid cryptocurrencies


Il vicepresidente di Berkshire Hathaway Charlie Munger, il braccio destro di Warren Buffett, ha un messaggio per gli investitori che considerano la criptovaluta. "Non toccarlo mai", ha sottolineato, aggiungendo che tutti dovrebbero seguire il suo esempio ed evitare le criptovalute "come se fosse una fogna a cielo aperto, piena di organismi dannosi".

Charlie Munger, braccio destro di Warren Buffett e socio in affari di lunga data, ha lanciato altri insulti alla criptovaluta in un'intervista con The Australian Financial Review, pubblicata martedì. Munger in precedenza aveva chiamato bitcoin "veleno per topi" e l'anno scorso ha affermato di odiare il successo di BTC.


Notando che la "mania delle criptovalute" è una "follia di massa", ha detto alla pubblicazione: " Penso che chiunque venda questa roba sia delirante o malvagio. Non toccherò la criptovaluta."


L'esecutivo del Berkshire ha continuato: "Non sono interessato a minare le valute nazionali del mondo".

A Munger è stato quindi chiesto quale consiglio avrebbe dato ad altri investitori che potrebbero prendere in considerazione l'idea di investire in criptovaluta. "Evitamento totale è la politica corretta", ha risposto, aggiungendo: " Non toccarlo mai. Non comprarlo mai. Lascialo passare."


Come Buffett, Munger crede che le azioni di vere società generatrici di liquidità siano investimenti migliori. "Le azioni hanno un reale interesse per le attività reali", ha sottolineato.


Al contrario, "Crypto è un investimento nel nulla, e il tizio che sta cercando di venderti un investimento nel nulla dice: 'Non ho un tipo speciale di niente di cui è difficile guadagnare di più'", ha descritto.


Munger ha sottolineato: "Non voglio comprare un pezzo di niente, anche se qualcuno mi dice che non possono farne di più... Considero quasi folle comprare questa roba o scambiarla". Ha elaborato: " Lo evito solo come se fosse una fogna a cielo aperto, piena di organismi maliziosi. Ho appena evitato e consigliato a tutti gli altri di seguire il mio esempio."


Munger non è mai stato un fan di bitcoin o di altre criptovalute. A febbraio, ha affermato che il governo dovrebbe vietare BTC , definendolo una "malattia venerea". Ha elogiato più volte la Cina in passato per aver bandito le criptovalute, affermando che desiderava che la criptovaluta non fosse mai stata inventata. Nel maggio dello scorso anno, ha affermato che bitcoin era "disgustoso e contrario all'interesse della civiltà".


A maggio, Munger ha detto : "Cerco di evitare le cose che sono stupide e malvagie e mi fanno sembrare cattivo rispetto a qualcun altro - e bitcoin fa tutte e tre le cose". Ha aggiunto: "È stupido perché è ancora probabile che vada a zero".

3 visualizzazioni