• Leonardo Trincia

Coinbase avverte alcuni utenti russi che i loro account potrebbero essere bloccati

Secondo quanto riferito, il principale scambio di criptovalute statunitense Coinbase ha notificato ad alcuni clienti russi che i loro account potrebbero essere bloccati alla fine di questo mese. Secondo i media russi, la piattaforma di trading ha offerto loro di ritirare i propri fondi a meno che non dimostrino di non essere soggetti a sanzioni

Alcuni utenti di Coinbase dalla Russia hanno ricevuto lettere che li informavano che i loro account sarebbero stati bloccati il ​​31 maggio, ha riportato la pagina crittografica del portale russo di notizie economiche RBC. La società ha suggerito a questi clienti di ritirare i propri fondi a meno che non forniscano documenti indicanti che non sono soggetti a sanzioni dell'UE, ha spiegato la pubblicazione citando la corrispondenza, che affermava: " Fino al 31 maggio 2022, devi prelevare tutti i fondi dal tuo account o fornirci documenti speciali che confermino che non rientri in queste sanzioni."


Dopo tale data, i fondi potrebbero essere congelati e anche tutte le risorse trasferite sui conti in futuro verranno bloccate, secondo il post pubblicato da RBC Crypto, il team di supporto dell'exchange di criptovalute ha avvertito i russi.


La notizia dell'avviso arriva dopo che all'inizio di maggio, Paul Grewal, Chief Legal Officer di Coinbase, ha twittato che lo scambio non poteva più fornire servizi ad alcuni clienti russi registrati presso le entità dell'UE della piattaforma o situati all'interno dell'Unione Europea.


Grewal ha assicurato che la società sta lavorando con i clienti interessati per dare loro l'opportunità di dimostrare se queste sanzioni non si applicano a loro o aiutarli a prelevare i loro fondi da Coinbase, se lo fanno. Ha anche sottolineato che lo scambio continuerà a fornire servizi agli utenti russi non sanzionati che non si trovano nell'UE e non sono registrati presso le sue entità dell'UE.


L'espansione delle sanzioni occidentali, che prendono di mira il governo russo e l'accesso dei cittadini alle finanze globali, hanno influenzato anche lo spazio crittografico. La mossa di Coinbase segue la decisione di Binance di aprile di limitare i servizi per i cittadini russi e le aziende che hanno asset crittografici superiori a € 10.000 (quasi $ 11.000) di valore.


Il più grande scambio di criptovalute per volume di scambi ha citato anche le ultime sanzioni dell'UE. In una nuova serie di sanzioni approvate dagli Stati membri in risposta all'invasione in corso dell'Ucraina da parte della Russia, l'Unione Europea ha vietato la fornitura di servizi di criptovalute "di alto valore" a entità e residenti russi.


1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti