• Leonardo Trincia

Crypto.com ottiene due licenze in Corea del Sud

Crypto.com obtained two licenses in South Korea

  • Crypto.com ha acquisito due startup sudcoreane focalizzate su pagamenti e servizi di crittografia.

  • La coppia di accordi apre la strada alla registrazione locale.

La società di criptovalute Crypto.com ha ottenuto due licenze in Corea del Sud attraverso l'acquisto di due startup locali.


La società si è assicurata le licenze attraverso l'acquisizione di PnLink e OK-BIT, secondo un comunicato stampa diffuso oggi. PnLink è un fornitore di servizi di pagamento, OK-BIT un fornitore di servizi di asset virtuali.


Gli accordi danno a Crypto.com Electronic Financial Transaction Act e la registrazione del provider di servizi di asset virtuali, ha affermato.


"Ci impegniamo a collaborare con le autorità di regolamentazione per continuare a portare i nostri prodotti e servizi sul mercato, in particolare in paesi come la Corea del Sud, dove i consumatori hanno mostrato un forte interesse e l'adozione delle valute digitali", ha affermato Kris Marszalek, co-fondatore e CEO di Crypto.com , in una dichiarazione.


Fondata nel 2016, Crypto.com serve oltre 50 milioni di clienti in tutto il mondo, secondo l'annuncio di oggi. Possiede già licenze a Singapore, Dubai, Italia, Grecia e Cipro.


Questo non è il primo esempio di giganti delle criptovalute che tentano di navigare nella regolamentazione locale attraverso l'acquisizione. Nel Regno Unito, ad esempio, sia Binance che Bitpanda hanno acquisito startup più piccole che sono state registrate con successo nell'ambito del regime antiriciclaggio della Financial Conduct Authority. Ma in ogni caso, il cane da guardia del Regno Unito si è affrettato ad avvertire che le registrazioni potrebbero essere cancellate se necessario.



1 visualizzazione