• Leonardo Trincia

Hillary Clinton esorta l'amministrazione Biden a fare pressione sugli scambi di criptovalute

L'ex candidata alla presidenza Hillary Clinton ha criticato l'amministrazione Biden e i governi europei per non aver fatto pressioni sugli scambi di criptovalute per terminare le transazioni con gli utenti russi. Crede che le autorità di regolamentazione "dovrebbero guardare attentamente a come possono impedire ai mercati delle criptovalute di dare una via di fuga alla Russia, transazioni sia governative che private dentro e fuori la Russia".



Hillary Clinton, un'ex first lady, senatrice statunitense, segretario di stato e candidata alla presidenza democratica del 2016, lunedì sera ha criticato pesantemente l'amministrazione Biden, il Dipartimento del Tesoro e i governi europei su MSNBC per aver consentito ai russi di utilizzare la criptovaluta come via di fuga.

Commentando alcuni importanti scambi di criptovalute che si rifiutano di bloccare gli accountdi tutti gli utenti russi, Clinton ha dichiarato: " Sono rimasto deluso nel vedere che alcuni dei cosiddetti scambi di criptovalute, non tutti ma alcuni di loro, si rifiutano di terminare le transazioni con la Russia per alcune, non so, filosofia del libertarismo o altro."


Ha continuato: "Se devono esserci pressioni legali o normative, tutti dovrebbero fare il più possibile per isolare l'attività economica russa in questo momento".


Domenica, Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell'Ucraina, ha twittato chiedono a tutti i principali scambi di criptovalute di bloccare gli indirizzi di tutti gli utenti russi, compresi gli utenti ordinari. "È fondamentale bloccare non solo gli indirizzi collegati ai politici russi e bielorussi, ma anche per sabotare gli utenti ordinari", ha twittato.


Tuttavia, diversi importanti scambi di criptovalute hanno affermato che non si conformeranno, rifiutandosi di bloccare gli account di tutti gli utenti russi. Includono Binance, Coinbase e Kraken. Tuttavia, gli scambi rispetteranno i requisiti delle sanzioni.


Il CEO dell'exchange di criptovalute Kraken, Jesse Powell, ha spiegato che il suo scambio può bloccare gli account degli utenti russi solo se c'è un obbligo legale da parte di un governo, citando quanto accaduto in Canada durante la protesta dei camionisti di Freedom Convoy


Tuttavia, Powell ha consigliato a chiunque sia preoccupato per il congelamento dei propri account di spostare le proprie monete dagli scambi e di autocustodirle.


Clinton ritiene che i governi dovrebbero impegnarsi maggiormente per impedire che le criptovalute vengano utilizzate per eludere le sanzioni. L'ex first lady e segretario di stato ha affermato: " In questo caso specifico dell'Ucraina, penso che il Dipartimento del Tesoro [e] gli europei dovrebbero esaminare attentamente come possono impedire ai mercati delle criptovalute di dare una via di fuga alla Russia, transazioni sia governative che private dentro e fuori la Russia. "


"Spero che qualcuno al Dipartimento del Tesoro stia cercando di capire come tenere a freno le valvole che perdono nel mercato delle criptovalute che potrebbero consentire alla Russia di sfuggire all'intero peso delle sanzioni", ha osservato.


A novembre, Clinton ha chiesto all'amministrazione Biden di regolamentare la criptovaluta, avvertendo di manipolazioni da parte di Russia e Cina. Ha anche avvertito che la criptovaluta potrebbe destabilizzare le nazioni e minare il dollaro USA come valuta di riserva mondiale.



1 visualizzazione