• Leonardo Trincia

Hollywood ha futuro nella blockchain, afferma il CEO di Warner Media

Jason Kilar, il CEO uscente di Warner Media, ha pubblicizzato la blockchain come una tecnologia in grado di trasformare l'industria dell'intrattenimento. Ha anche affermato che la tecnologia potrebbe portare a nuove forme di finanziamento


Il CEO uscente di Warner Media, Jason Kilar, ha affermato che il futuro di Hollywood è nella blockchain, una tecnologia che vede trasformare l'industria dell'intrattenimento. Secondo Kilar, questo è particolarmente vero ora, in un'era in cui il processo di acquisto di oggetti da collezione digitali è diventato molto più semplice.

Secondo un rapporto di Reuters , Kilar ha paragonato il potenziale della tecnologia a quello di un disco digitale versatile (DVD) prima che diventasse mainstream.


"Penso che sarà un'onda potenziale che arriverà a Hollywood, nello stesso modo in cui l'ondata di DVD è arrivata a Hollywood negli anni '90", spiega Kilar, riguardo ai suoi pensieri su NFT e tecnologia blockchain.

L'amministratore delegato uscente ha ammesso che, sebbene alla fine i DVD abbiano avuto successo, hanno cambiato le fortune economiche di molte società di intrattenimento, comprese quelle di Warner Media.


Tuttavia, per Kilar, noto per spingere per l'adozione della tecnologia e dei cambiamenti nell'industria dell'intrattenimento, la blockchain potrebbe anche presentare nuove forme di finanziamento.


Secondo il rapporto, che racconta il viaggio di Kilar nel settore dell'intrattenimento, il CEO uscente è entrato a far parte di Warner Media nel 2020, quando la pandemia di Covid-19 si stava diffondendo. Durante questo periodo, caratterizzato da blocchi e severe restrizioni ai movimenti umani, si dice che Kilar abbia introdotto un nuovo modo di portare i film nelle case.


Invece di aspettare che trascorresse un certo periodo prima di pubblicare un film per la visione domestica, il CEO avrebbe avviato la pratica di distribuire nuovi film nelle sale e sul servizio di streaming HBO Max lo stesso giorno. Si ritiene che questa mossa abbia aiutato HBO Max e la rete TV via cavo HBO a portare 73,8 milioni di nuovi abbonati.

3 visualizzazioni