• Leonardo Trincia

I leader delle criptovalute si dividono su Meta di Zuckeberg



La leadership di Meta è diventata oggetto di continui dibattiti poiché i leader cripto hanno opinioni discordanti su chi dovrebbe guidare gli affari dell'azienda. Mentre alcuni sostengono Mark Zuckerberg come l'unico che può portare avanti l'azienda, altri dicono che deve dimettersi affinché Meta abbia successo.


Jenny Ta di Hodl Asset è intervenuta nel dibattito sulla leadership a Meta. Secondo il veterano milionario autodidatta di Wall Street e imprenditore esperto, Zuckerberg deve dimettersi in modo da poter avere una lavagna pulita per Meta. Jenny Ta insiste sul fatto che Meta deve avere un nuovo CEO che gestisca gli affari dell'azienda.



Ta, che attualmente è il Chief Operating Officer (COO) dello sviluppatore della piattaforma di token non fungibili (NFT) Hodl Assets, sostiene che Zuckerberg deve affrontare le cause legali contro di lui e proteggere l'immagine dell'azienda, suggerendo che può farlo solo dimettersi dal suo ruolo di amministratore delegato.



Nel frattempo, Yat Siu , presidente e co-fondatore del gioco blockchian e sviluppatore di propietà virtuali Animoca Brands, ha un'opinione diversa. Siu crede che Zuckerberg sia una "forza della natura" e l'unico che può portare avanti l'azienda. Siu dice anche che Zuckerberg può sicuramente trasformarela visione meta in realtà , ma spera di scegliere un modello decentralizzato.


Questi commenti sono arrivati ​​sulla scia del recente rebranding di Facebook in Meta, poiché l'azienda continua a cercare modi per fornire una piattaforma in cui i creatori siano in grado di creare attività virtuali online. L'azienda punta anche a lanciare la sua attività di hardware di realtà virtuale "Reality Labs" prima di creare il Metaverse.


Ora sono stati fatti confronti con la situazione attuale di Zuckerberg e quella di Bill Gates nei primi anni 2000.

Ai tempi in cui Bill Gates era ancora l'amministratore delegato di Microsoft, il governo gli ha dato la caccia per qualche motivo. Ci sono state varie cause fino al momento in cui ha deciso di dimettersi in altre per salvare l'azienda. È interessante notare che ha funzionato.


1 visualizzazione