• Leonardo Trincia

Il CEO di Mirror Trading International Bitcoin Ponzi Scheme è stato arrestato in Brasile

Johann Steynberg, l'amministratore delegato ricercato di Mirror Trading International, è stato recentemente arrestato dalle forze dell'ordine brasiliane dopo essere stato sorpreso a usare un documento falso. L'arresto, avvenuto nella provincia di Goiás, è stato effettuato dalla polizia militare brasiliana



Johann Steynberg, CEO di Mirror Trading International (MTI), uno schema Ponzi bitcoin, è stato recentemente arrestato dalle forze dell'ordine brasiliane dopo essere stato sorpreso a usare un documento falso, secondo quanto riferito dal paese sudamericano. A seguito dell'arresto sono state sequestrate anche carte di credito, computer portatili e documenti di identità falsi.



Secondo diversi rapporti in lingua portoghese, Steynberg, che è nella lista dei ricercati dell'Interpol, è stato arrestato nella provincia di Goiás da membri di un'unità d'élite all'interno della polizia militare brasiliana.

In una dichiarazione a conferma dell'arresto, la polizia militare brasiliana ha anche condiviso i dettagli dei passi compiuti prima che fosse presa la decisione di catturare Steynberg. La dichiarazione spiega: " Dopo un intenso lavoro di identificazione e follow-up, e con l'ausilio delle informazioni trasmesse dalla Polizia Federale, è stato possibile identificare e avvicinare l'indagato, che al momento dell'avvicinamento presentava un documento falso."


Oltre ad essere stato arrestato per il suo ruolo di mente chiave dietro lo schema MTI bitcoin Ponzi, la polizia militare brasiliana ha affermato che Steynberg deve anche pagare una multa relativa al suo uso di un documento falso.



Come riportato in precedenza da Bitcoin.com News, Steynberg è scomparso alla fine di dicembre 2020 quando sono emerse notizie secondo cui diversi investitori MTI non erano in grado di ritirare i propri fondi. Poco dopo la sua scomparsa, un tribunale sudafricano ha stabilito che MTI doveva essere posta in liquidazione provvisoria.


uttavia, da allora, altre menti di MTI - che è stata nominata la più grande truffa di bitcoin nel 2020 - hanno intrapreso una battaglia per bloccare il processo di liquidazione della società al collasso. Nel frattempo, è ancora pendente una sentenza del tribunale su una petizione che mira a far dichiarare da MTI un'attività illegale.

0 visualizzazioni