• Leonardo Trincia

Il dipartimento del tesoro portoricano mira a tassare le vendite NFT

Il Dipartimento del Tesoro di Porto Rico ha pubblicato un documento di lavoro che modifica l'attuale "imposta sulle vendite e sull'utilizzo" per includere le vendite NFT. Sebbene questa proposta debba ancora essere approvata, gli esperti ritengono che l'inclusione delle NFT in questa riforma apporti una convalida alla classe di attività, ma anche che l'applicazione di questo regolamento presenti delle sfide



Il Dipartimento del Tesoro di Porto Rico ha messo gli occhi sulle vendite di NFT. L'organizzazione ha rilasciato il mese scorso una nuova proposta di riforma della legge sulle vendite e sull'imposta sull'utilizzo che include il concetto di NFT come classe di attività tassabile. Questo nuovo emendamento includerebbe gli NFT come parte del gruppo Specific Digital Products. Si legge:" Le opere audiovisive digitali trasferite o consegnate elettronicamente, le opere audio digitali o altri prodotti digitali, a condizione che un codice digitale dia all'acquirente il diritto di ottenere il prodotto, saranno trattate allo stesso modo di un prodotto digitale specifico, compresi i prodotti digitali in formato token o medio non fungibile o “NFT”.


L'emendamento prosegue definendo i passi che i contribuenti devono seguire per segnalare le vendite NFT, indicando che questi dettagli devono includere la fonte di reddito e gli indirizzi degli acquirenti se disponibili. Questa è la risposta del tesoro del paese all'aumento degli NFT, che hanno visto miliardi di vendite in tutto il mondo.


Mentre gli analisti ritengono che ci siano vantaggi nel riconoscere le NFT e includerle in questa riforma, la maggior parte di loro ritiene che l'applicazione di queste regole sarà una sfida per il dipartimento del Tesoro. E' il parere del CPA Giancarlo Esquilin, che ha detto ai media locali che l'attuale definizione del progetto di legge non è adeguata. Ha dichiarato: " Come è scritto in questo momento, è un po' difficile arrivare all'applicazione della tassa perché ci sono diversi fattori di dove si trova la persona che la acquista. Per gli NFT, non vedi chi è il tuo acquirente o dove si trova il conto bancario. Sarebbe in salita in termini di controllo"


Tuttavia, Esquilin riconosce anche che Porto Rico potrebbe essere la prima giurisdizione statunitense a trattare gli NFT come prodotti tassabili, e questo potrebbe portare altri a farlo, proponendo quadri normativi migliori. Juan Pedreira, un analista tecnologico, ha anche affermato che la domanda rimane come il tesoro verificherà la vendita di questi asset. Pedreira ha dichiarato che questo non sarebbe un processo così semplice come l'attuale Tesoro sta cercando di far sembrare.


1 visualizzazione