• Leonardo Trincia

Il miliardario Ray Dalio parla a Davos: "La blockchain è fantastica, ma chiamiamola oro digitale"

Questa settimana il mondo ha parlato dell'incontro del World Economic Forum (WEF) a Davos, in Svizzera, che è iniziato il 22 maggio e si concluderà il 26 maggio. All'evento, il fondatore di Bridgewater Associates Ray Dalio ha parlato dell'economia odierna, della Federal Reserve, contanti e criptovalute. Dalio ha notato alla conferenza del WEF che crede che la blockchain sia eccezionale, ma dice "chiamiamola oro digitale"


Durante la prima settimana di febbraio, Ray Dalio il fondatore del più grande hedge fund del mondo, Bridgewater Associates. All'epoca, Dalio ha parlato del futuro del denaro e l'investitore ha affermato che le criptovalute saranno "messe fuori legge, probabilmente da diversi governi". Attualmente, Dalio è a Davos, in Svizzera, con il resto dei funzionari governativi, economisti e pezzi grossi della finanza mondiale. Il fondatore di Bridgewater Associates ha parlato in un'intervista con Andrew Ross Sorkin della CNBC alla trasmissione Squawk Box.


Durante la partecipazione all'evento del World Economic Forum a Davos, il fondatore di Bridgewater Associates Ray Dalio ha parlato della Federal Reserve, dei contanti e delle criptovalute.


Ancora una volta Dalio ha parlato del futuro della moneta e delle prossime politiche monetarie della banca centrale statunitense. Il dirigente dell'hedge fund crede che la Fed non abbia altro da fare che vendere. "La Federal Reserve venderà, gli individui venderanno, gli stranieri stanno vendendo e il governo degli Stati Uniti vende perché deve finanziare il suo deficit", osserva un estratto dall'intervista di Dalio. "Quindi ci sarà un problema di domanda/offerta, il che significa che produce una compressione", ha aggiunto.


Le prospettive di Dalio sono cupe e non è l'unico a Davos alla riunione del WEF a credere che l'economia globale debba affrontare molteplici minacce. Riportando dalla conferenza di più giorni del WEF, il giornalista di Reuters Dan Burns ha evidenziato che minacce specifiche come la guerra Ucraina-Russia, la carenza di cibo e i recenti blocchi di Covid-19 in Cina "non hanno una fine chiara" e "hanno aggravato l'oscurità". Il vicecancelliere tedesco Robert Habeck è d'accordo e ha dichiarato: " Abbiamo almeno quattro crisi, che si intrecciano. Abbiamo un'inflazione elevata... abbiamo una crisi energetica... abbiamo la povertà alimentare e abbiamo una crisi climatica. E non possiamo risolvere i problemi se ci concentriamo solo su una delle crisi."


Il fondatore di Bridgewater Associates ha spiegato all'evento del WEF che in questo momento i contanti sono spazzatura. "Naturalmente, i contanti sono ancora spazzatura", ha detto Dalio al giornalista della CNBC. "Ti sto chiedendo, sai quanto velocemente stai perdendo potere d'acquisto in contanti?" chiese il dirigente dell'hedge fund. Dalio ha ulteriormente elaborato spiegando cosa intende dicendo che i contanti sono spazzatura.


"Quando dico che i contanti sono spazzatura, intendo tutte le valute in relazione all'euro, in relazione allo yen", ha sottolineato Dalio. "Tutte quelle valute come negli anni '30 saranno valute che scenderanno in relazione a beni e servizi". Oltre a parlare di valute e contanti a Davos, Dalio ha parlato delle criptovalute come una forma di oro digitale.


"Le criptovalute in particolare, penso che la blockchain sia fantastica", ha detto Dalio all'ospite della trasmissione Squawk Box della CNBC. “Ma chiamiamolo oro digitale. Penso che un oro digitale, che sarebbe una specie di bitcoin, sia qualcosa che, probabilmente nell'interesse della diversificazione per trovare un'alternativa all'oro, ha un piccolo punto rispetto all'oro e quindi rispetto ad altri asset.


Sebbene sia noto dal maggio 2021 che Dalio aveva investito personalmente in bitcoin (BTC), quattro fonti hanno spiegato ai giornalisti crittografici Danny Nelson e Ian Allison nel marzo 2021, che Bridgewater Associates avrebbe utilizzato un "piccolo pezzo del loro fondo distribuito direttamente nel digitale risorse." Nello stesso mese, l'investitore miliardario e gestore di hedge fund ha detto al mondo che pensa che i governi possano applicare tasse alle criptovalute che "potrebbero essere più scioccanti del previsto".

2 visualizzazioni