• Leonardo Trincia

Il presidente della CFTC conferma che Bitcoin, Ether sono materie prime

Il presidente della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti afferma di essere certo che bitcoin ed ether siano materie prime. Ha sottolineato come la sua agenzia stia lavorando con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per regolamentare il settore delle criptovalute, osservando che "non ci sono protezioni per i clienti in questo momento nel mercato delle criptovalute"


Il presidente della CFTC Rostin Behnam ha discusso la regolamentazione delle criptovalute da parte della CFTC e della SEC in un'intervista con la CNBC la scorsa settimana.


Al presidente è stato chiesto di commentare un disegno di legge al Congresso che attribuisce alla SEC la responsabilità dei token di sicurezza e alla CFTC quella dei token delle materie prime.


“Questa è una questione un po' vecchia tra la CFTC e la SEC. Abbiamo un ottimo rapporto storicamente ... In questo spazio, a mio avviso, ha senso che le materie prime siano regolate dalla Commodity Futures Trading Commission e i titoli siano regolati dalla SEC", ha spiegato Behnam.


Il capo della CFTC ha notato che all'interno dello spazio crittografico ci saranno alcune monete che sono titoli e alcune che sono materie prime.


Quando gli è stato chiesto di commentare l'affermazione del presidente della SEC Gary Gensler secondo cui la maggior parte dei token crittografici in circolazione sono titoli, Behnam ha sottolineato che le più grandi criptovalute sono materie prime. Ha sottolineato: " Bene, posso dire con certezza che bitcoin … è una merce. Anche l'etere."


Ammettendo che potrebbero esserci molte monete di sicurezza, ha osservato il capo della CFTC, "ci sono molte monete comunitarie". Ha chiarito: "Penso che abbia senso che ogni agenzia abbia giurisdizione rispettivamente su merci e titoli".


Al presidente della CFTC è stato chiesto se ci fossero disaccordi tra le due agenzie. "Non direi che c'è disaccordo", ha risposto, sottolineando che ogni agenzia cerca di fare ciò che è meglio.


Commentando il sell-off del mercato delle criptovalute la scorsa settimana, Behnam ha dichiarato: " Molte persone si sono fatte male. Molto valore è stato perso nel mercato e in questo momento non ci sono davvero protezioni per i clienti."


Ha concluso che sia la CFTC che la SEC vogliono regolamentare il settore delle criptovalute "in modo ponderato", proteggere i clienti e proteggere la stabilità finanziaria.



2 visualizzazioni