• Filippo D'agostini

Il presidente Joe Biden prende misure contro le cripto.

Il presidente Joe Biden, nominerà la critica anti-cripto, Saule Omarova direttrice dell'agenzia di vigilianza monetaria degli Stati uniti "OCC".



Saule Omarova, in passato aveva già espresso il suo parere negativo verso le criptovalute, sostenendo che le valute digitali rappresentano una minaccia per l'economia e possono essere facilmente abusate dalle imprese private a scalpito della sicurezza pubblica.


L'OCC controlla i maggiori istituti di credito del paese, tra cui Jp Morgan Chase&Co, Bank Of America e Citigroup Inc. Con l'igresso di Omarova i grandi nomi sopra menzionati potrebbero affrontare una miriade di controlli più severi.


Il governo degli Stati Uniti si sta dirigendo verso un percorso anti-cripto indipendentemente dalla massiccia comunità cripto all'interno del governo stesso. Gary Gensler, presidente della Securites And Commission Exchanges "SEC" degli stati uniti, ha confrontato le stablecoin con il selvaggio West, sostenendo che le valute digitali si comportano come fiches da poker al casinò. In un'intervista con il Washington Post ha dichiarato:



La storia ci dice che le forme di denaro private non durano a lungo… Queste stablecoin si comportano quasi come fiches da poker al casinò in questo momento. Quindi, aggiungiamo l'analogia con il selvaggio West, voglio dire che abbiamo molti casinò qui nel selvaggio West e le fiches da poker sono queste stablecoin ai tavoli da gioco del casinò. E quindi penso che ci siano solo un sacco di segnali di avvertimento e luci lampeggianti che potrebbero avere una fuoriuscita sul corridoio tre e preferirei anticipare la cosa"

Inoltre, le autorità statunitensi nell'ultimo periodo sono soggette ad attacchi hacker ransomwere, in cui gli hacker chiedono in cambio svariati milioni di dollari. Per affrontare il problema degli attacchi hacker Il dipartimento del tesoro degli Stati Uniti ha annunciato sanzioni pesanti contro gli attacchi ransomwere.



0 visualizzazioni