• Leonardo Trincia

L'amministrazione Biden abbassa le previsioni sull'inflazione

Poiché l'inflazione continua a devastare i portafogli americani, la mancanza di potere d'acquisto del dollaro USA ha influito sulle decisioni di spesa di quasi tutti i residenti negli Stati Uniti. Lunedì, il presidente degli Stati Uniti Biden e la sua amministrazione hanno previsto previsioni di inflazione più basse quando i funzionari hanno annunciato il budget proposto da Biden per l'anno fiscale 2023. Secondo l'autore di marketwatch.com Victor Reklaitis, le previsioni di inflazione dell'amministrazione Biden "non sembrano realistiche"


L'amministrazione Biden e l'economista della Casa Bianca, Cecilia Rouse, prevedono stime molto basse per quanto riguarda i tassi di inflazione futuri. Questo nonostante il tasso di inflazione a febbraio sia salito alle stelle al 7,9% e sia aumentato al ritmo più veloce dal 1982. I prezzi in tutta la nazione sono cresciuti su tutta la linea e i rapporti mostrano che l'inflazione sta inducendo le persone a prendere decisioni di spesa diverse. Mentre il tasso di inflazione è balzato vicino a 4 volte superiore al tasso di inflazione target del 2% della Fed, gli affitti e le abitazioni sono entrambi balzati ancora più in alto.


Ad esempio, i dati mostrano che i prezzi delle case hanno superato di gran lunga il tasso di inflazione. "I prezzi delle case sono aumentati del 1.608% dal 1970, mentre l'inflazione è aumentata del 644%", spiega un recente studio scritto da Taelor Candiloro di anytimestimate.com.


L'economista della Casa Bianca Rouse lunedì ha spiegato in dettaglio che inizialmente gli economisti prevedevano che "le pressioni inflazionistiche si sarebbero attenuate nel corso del prossimo anno". Ma dal conflitto Russia-Ucraina, ha sottolineato Rouse, la questione ha "creato ulteriori pressioni al rialzo sui prezzi". Rouse ha inoltre aggiunto: " C'è un'enorme incertezza, ma noi e altri previsori esterni prevediamo che l'inflazione diminuirà nel prossimo anno."


L'autore di Marketwatch.com, Victor Reklaitis, ha affermato che le previsioni non "sembrano realistiche" dopo che l'amministrazione Biden ha spiegato la sua posizione sull'inflazione in futuro. Citando gli analisti di Beacon Policy Advisors, il rapporto rileva inoltre che le previsioni dell'amministrazione Biden potrebbero diventare munizioni per il partito repubblicano.


"Una stima dell'inflazione troppo bassa e non sarà credibile, ma troppo alta e diventerà un'arma politica per i repubblicani", hanno scritto lunedì i Beacon Policy Advisors in una nota. Inoltre, un rapporto pubblicato dalla NBC definisce l'angoscia delle persone contro l'inflazione una "illusione di denaro", che presumibilmente rafforza le risposte emotive, piuttosto che le risposte razionali.


La narrativa dei media aziendali è cambiata più e più volte poiché l'inflazione una volta era "transitoria", poi faceva "bene per te", poi è stata causata da ogni scusa sotto il sole tranne l'espansione monetaria della Fed, e ora l'inflazione sta diventando illusoria.


"Con l'aumento del tasso di inflazione, è più probabile che le persone accumulino beni e lascino alle emozioni guidare le decisioni finanziarie, il che può aumentare ulteriormente i prezzi", spiega Martha C. White della NBC nel suo rapporto.


In un altro articolo pubblicato dalla giornalista della CNN Business, Anneken Tappe, il rapporto afferma che "l'inflazione può diventare una profezia che si autoavvera". Rapporti come questi, tuttavia, non attingono mai a cose come la spesa pubblica bipartisan e le tattiche di allentamento monetario. Nelle parole di molti editoriali di questa settimana, l'inflazione sta diventando un “effetto psicologico” o semplicemente una fissazione sul valore del dollaro USA.


Michael Finke, professore di gestione patrimoniale presso l'American College of Financial Services, spiega che le persone hanno una risposta emotiva alla perdita. "Le persone tendono ad avere una risposta razionale ai guadagni, ma una risposta emotiva alla perdita", ha detto Finke. “Tendiamo a vedere le cose in termini di dollari e non in termini di potere di spesa. Se i tuoi salari sono aumentati nell'ultimo decennio, il costo totale del gas rappresenta una parte minore del tuo stipendio. Ma tendiamo a fissarci sul valore del dollaro".




0 visualizzazioni