• Leonardo Trincia

L'app di consegna Rappi lancia un progetto pilota per accettare pagamenti crittografici in Messico

Rappi, una delle più grandi società di consegna in Latam, ha lanciato un progetto pilota con l'obiettivo di accettare criptovalute come metodo di pagamento. Gli utenti potranno acquistare crediti Rappi con criptovaluta da spendere in seguito in vari servizi offerti dall'app. Questa funzionalità sarà disponibile solo per gli utenti di questi servizi in Messico


Rappi, uno dei più grandi servizi di consegna in Latam , ha deciso di portare le criptovalute nella sua app. La società, che l'anno scorso ha raggiunto una valutazione di oltre 5 miliardi di dollari nel suo round di finanziamento di serie G, ha annunciato che offrirà ai clienti la possibilità di utilizzare le criptovalute come metodo di pagamento, utilizzandole per acquistare crediti Rappi direttamente dall'app.


Questi crediti Rappi possono quindi essere utilizzati per pagare i servizi di consegna offerti nell'app. L'azienda, che ha le sue origini in Colombia, diventando il primo unicorno colombiano nel 2018, è presente in quasi tutto il Latam, inclusi Messico, Costa Rica, Colombia, Perù, Ecuador, Cile, Argentina, Uruguay e Brasile. Tuttavia, Rappi ha annunciato che questo nuovo progetto pilota sarà limitato agli utenti messicani e non ha fatto riferimento a una possibile espansione.


Questa inclusione di criptovalute risponde all'ascesa del mondo digitale e alla ricerca di innovazione per quanto riguarda i modi in cui gli utenti possono interagire con l'app. Sull'importanza dell'innovazione e delle criptovalute per il futuro dell'azienda, Sebastián Mejia, presidente di Rappi, ha dichiarato : " L'innovazione è uno dei pilastri di Rappi. Stiamo studiando con interesse il mondo delle criptovalute e crediamo che il futuro sia l'intersezione del mondo delle criptovalute con aziende non criptate, con esperienze utente facili e senza complessità."


Sebbene questo progetto pilota sia ancora nelle sue fasi iniziali, la società ha annunciato che stavano lavorando con gli scambi nel paese per integrare ulteriormente i propri servizi e rendere più facile per i clienti spendere le proprie criptovalute nell'app. Rappi ha citato Bitso e Bitpay, due scambi con una presenza nel Paese, come partecipanti al riguardo.


Rappi ha anche spiegato che la società sta lavorando per migliorare la sicurezza delle transazioni tra gli scambi e l'app. Anche altre società in Latam stanno lavorando per includere le criptovalute nel loro modello di business. Questo è il caso di Nequi, una piattaforma fintech colombiana che sta pianificando di fare un ingresso nel settore delle criptovalute nel paese.

2 visualizzazioni