• Leonardo Trincia

L'exchange di Criptovalute Gemini elimina il 7% del suo personale

The Gemini cryptocurrency exchange eliminates 7% of its staff


Gemini, l'exchange di criptovalute di proprietà dei gemelli Winklevoss, sta licenziando più personale. Secondo i rapporti, l'azienda sta eliminando il 7% della sua attuale forza lavoro, poiché si impegna in significative politiche di riduzione dei costi. Questa è la seconda ondata di licenziamenti in Gemini, dopo che l'azienda ha licenziato il 10% del suo personale meno di due mesi fa.



Gemini, exchange di criptovalute regolamentato con sede negli Stati Uniti fondato dai gemelli Wilklevoss , sta riducendo le dimensioni della sua forza lavoro, secondo le fonti. Sebbene lo scambio non abbia fatto un annuncio interno per questo round di licenziamenti, si stima che abbia licenziato il 7% della sua attuale forza lavoro, con 68 dipendenti che hanno lasciato l'azienda.


Tuttavia, l'entità del piano di licenziamento potrebbe essere ancora più grande, con documenti trapelati che sottolineano che l'azienda potrebbe licenziare più personale per raggiungere un numero di dipendenti di 800 dipendenti, il che implica che 150 dipendenti in più potrebbero essere licenziati per raggiungere questo obiettivo. L'azienda aveva 950 dipendenti al momento della fuga di notizie. Una fonte ha detto a Techcrunch che questa serie di misure sarebbe il risultato delle politiche di "riduzione dei costi estrema" applicate dall'azienda.


Questa non è la prima volta che Gemini licenzia dipendenti durante questa recessione del mercato. Meno di due mesi fa, l'azienda ha annunciato la sua prima ondata di licenziamenti che ha tagliato fuori dall'azienda il 10% dei suoi dipendenti. A quel tempo, Gemini riferì che si sarebbe concentrata solo sui prodotti critici per la sua missione e avrebbe continuato a valutare se le dimensioni dei suoi team di lavoro fossero adatte alle imminenti condizioni di mercato.


Gemini non è l'unica azienda che è stata colpita dal calo dei prezzi delle criptovalute. Altre società come Meta e persino Apple hanno annunciato cambiamenti nella loro strategia di assunzione in una prevista recessione economica che va oltre le sfere legate alle criptovalute. Meta ha recentemente annunciato che quest'anno assumerà un numero significativamente inferiore di lavoratori. Apple è un'altra società che rallenterà la crescita delle assunzioni e della spesa per il prossimo anno.


Le società di criptovalute sono state notevolmente colpite. Coinbase ha annunciato per la prima volta che avrebbe rallentato le assunzioni a maggio, quindi ha riferito che avrebbe licenziato il 18% dei suoi dipendenti a giugno. Huobi, un altro scambio, potrebbe avviare licenziamenti che potrebbero superare il 30% della sua forza lavoro. Anche gli scambi basati su Latam, come Bitso e Buenbit, hanno licenziato dipendenti.

1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti