• Leonardo Trincia

L'inflazione negli Stati Uniti sale al 7,5%, i cittadini vedono una piccola crescita dei salari

L'inflazione negli Stati Uniti continua a crescere mentre è salita al tasso più veloce in 40 anni dal febbraio 1982. Le statistiche dell'indice dei prezzi al consumo (CPI) del Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti sono balzate del 7,5% in più rispetto a un anno fa.



Giovedì, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha pubblicato il suo rapporto sull' IPC che mostra che l'inflazione non diminuirà presto. L'indice dei prezzi al consumo (CPI) misura essenzialmente la variazione media nel tempo che i cittadini statunitensi pagano per un paniere di beni di consumo assortiti. Il CPI per tutti gli articoli è balzato dello 0,6% il mese scorso, aumentando l'inflazione complessiva del paese del 7,5% da questa volta l'anno scorso. Inoltre, l'inflazione core è salita al 6% e i dati indicano ulteriormente che gli stipendi dei cittadini sono aumentati dello 0,1% nel mese.


La notizia ha suscitato un gran numero di conversazioni su forum e social media. Il co-fondatore dell'exchange di criptovalute Gemini, Cameron Winklevoss, ha affermato che era un momento opportuno per il principale crypto asset bitcoin ( BTC) . "L'inflazione ha raggiunto il 7,5% a gennaio", ha twittato Winklevoss . “[Il] più alto in quattro decenni. Continua ad accelerare. Il modo migliore per proteggerti da questa tassa perniciosa e silenziosa sul lavoro della tua vita - sangue, sudore e lacrime - è bitcoin", ha aggiunto.



Anche l'economista e gold bug Peter Schiff ha lanciato i suoi due centesimi sull'aumento dell'inflazione. Oggi il rendimento del Tesoro statunitense a dieci anni ha raggiunto il 2%", ha affermato Schiff . “Con l'inflazione ufficiale al 7,5% e l'inflazione effettiva molto più alta, gli acquirenti sono garantiti per perdere. Se la Fed non espande il QE, il rendimento raggiungerà presto il 3%. Se per allora il QE non sarà stato ampliato, l'aumento al 4% sarà ancora più rapido". Schiff ha continuato : " Poiché la Fed non ha la capacità di combattere l'inflazione senza far crollare i mercati e l'economia, ha fatto finta che l'inflazione fosse transitoria per giustificare la sua incapacità di iniziare una lotta. Ora che ha smesso di fingere che l'inflazione sia transitoria, ora fa finta di essere pronto a combatterla. "


Il fondatore di Northman Trader, Sven Henrich, ha deriso la Fed dopo la pubblicazione del rapporto sull'inflazione e ha affermato che "l'intero consiglio della Fed dovrebbe dimettersi". “Non solo si sbagliavano completamente, ma continuavano a fuorviare il pubblico con la loro narrativa transitoria e insistevano su di essa quando i dati mostravano già che si sbagliavano. E continuano a iniettare liquidità. Sconsiderato", ha aggiunto Henrich. L'analista di mercato ha continuato a deridere la banca centrale statunitense quando ha dichiarato: " Inviare i beni dei ricchi sulla luna, inondando i poveri e la classe media con un'inflazione del 7,5% [e] una crescita salariale negativa. Siamo la Federal Reserve statunitense e siamo qui per aiutare. "


Nel frattempo, sia i mercati dei metalli preziosi che le criptovalute sono scesi rapidamente dopo l'annuncio, ma sono poi risaliti. Bitcoin ( BTC) è salito del 4% in più del valore in USD intorno alle 11:45 (EST) e il prezzo dell'ora per oncia balzato dell'1,15% da $ 1.821 a $ 1.842 per oncia. I mercati azionari hanno assistito alla maggior parte della carneficina poiché il Nasdaq è scivolato di 90 punti in meno e il Dow Jones Industrial Average è scivolato di 129 punti in meno intorno alle 11:45 (EST).

3 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti