• Leonardo Trincia

La Banca Mondiale avverte una recessione globale

La Banca Mondiale ha avvertito di una possibile recessione globale. "Per molti paesi, la recessione sarà difficile da evitare", ha affermato il presidente della Banca mondiale David Malpass. “Questo è il rallentamento più forte degli ultimi 80 anni”.



Martedì la Banca Mondiale ha avvertito del crescente rischio di stagflazione e recessione globale. Il presidente della Banca mondiale David Malpass ha dichiarato: " La guerra in Ucraina, i blocchi in Cina, le interruzioni della catena di approvvigionamento e il rischio di stagflazione stanno martellando la crescita. Per molti paesi, la recessione sarà difficile da evitare."


“I mercati guardano avanti, quindi è urgente incoraggiare la produzione ed evitare restrizioni commerciali. Sono necessari cambiamenti nella politica fiscale, monetaria, climatica e del debito per contrastare la cattiva allocazione del capitale e la disuguaglianza", ha spiegato.


Il presidente della Banca Mondiale ha chiarito martedì a Bloomberg che non siamo ancora in una recessione globale. Tuttavia, "il rischio al ribasso è che potrebbe essere una recessione globale", ha affermato.

"Una delle variabili chiave è se l'offerta tornerà online per aumentare la crescita e rallentare il tasso di inflazione", ha continuato Malpass.


Ha sottolineato: " Questo è il rallentamento più forte degli ultimi 80 anni."


"Questo è dal tasso del 2021 che era alto a causa della ripresa da Covid a quello che stiamo guardando ora, il 2,9%, nel 2022", ha dettagliato. "È un rallentamento molto forte e sta davvero colpendo duramente i paesi più poveri".


In un rapporto pubblicato martedì, la Banca ha descritto: "La crescita globale dovrebbe crollare dal 5,7% nel 2021 al 2,9% nel 2022, significativamente inferiore al 4,1% previsto a gennaio".


La Banca ha anche messo in guardia sulla stagflazione, affermando che il pericolo di stagflazione è notevole. Inoltre, l'inflazione e la lenta crescita potrebbero persistere per anni, ha osservato la Banca Mondiale.


Commentando l'avviso di stagflazione della Banca, Malpass ha sottolineato: " È globale ma colpisce in particolare i paesi in via di sviluppo."


"C'è molta disuguaglianza nel mondo, quindi le economie avanzate e in particolare le persone ai vertici delle economie avanzate hanno fatto molto bene nell'ultimo decennio", ha osservato.


Malpass ha spiegato: “Il motivo per cui questo è un rischio prolungato per il mondo è che stiamo uscendo da un periodo eccezionalmente basso dei tassi di interesse. L'anno scorso l'ho chiamato territorio inesplorato sia per la politica fiscale... che per la politica monetaria".


5 visualizzazioni