• Leonardo Trincia

La Camera dei Rappresentanti in Paraguay anticipa la legge sulle criptovalute

La regolamentazione delle criptovalute in Paraguay sta procedendo costantemente, poiché un disegno di legge sulle criptovalute introdotto a dicembre è stato approvato dalla Camera dei rappresentanti del paese. Il disegno di legge, che contiene definizioni e regole per il mining di criptovalute, uno dei temi caldi in Paraguay a causa dei bassi costi dell'elettricità, sarà passato al Senato per essere discusso


I paesi latam stanno prendendo le criptovalute sotto una luce più seria e ora stanno lavorando per approvare i quadri legali delle criptovalute. Questo è il caso del Paraguay, un paese che è stato tradizionalmente visto come un paradiso minerario dalle società minerarie di criptovalute a causa dei costi economici dell'elettricità che caratterizza il paese. Ora, la Camera dei rappresentanti del Paraguay ha approvato un progetto di legge sulle criptovalute che cerca di portare più chiarezza a queste società .


Il disegno di legge, approvato lo scorso dicembre dal Senato, è stato approvato con un record di 41 voti favorevoli e 11 contrari. Carlitos Rejala, uno dei maggiori sostenitori del disegno di legge, ha celebrato questo sviluppo sui social media, affermando : " Un grande salto per bitcoin in Paraguay. La seconda camera del Congresso ha appena approvato la proposta di legge per la creazione di un quadro giuridico per il mining di bitcoin. 100% energia idroelettrica rinnovabile."


Il nuovo disegno di legge prevede che gli scambi di criptovaluta saranno ora regolamentati come entità, con l'obbligo di registrare le loro operazioni come fornitori di servizi di asset virtuali a SEPRELAD, l'organismo di controllo del riciclaggio di denaro del paese. I trader P2P dovranno anche registrare le loro operazioni perché la regola si applica a qualsiasi persona o azienda che negozierà, gestirà, farà il broker, scambierà o conserverà asset crittografici per terzi. Ciò include anche le società di custodia di criptovalute.


Anche il mining di criptovalute beneficerà di questo disegno di legge, in quanto regolerebbe le questioni relative all'approvvigionamento energetico e alle tariffe che il governo potrà riscuotere, chiarendo un'attività che ancora non è regolamentata nel Paese. Il disegno di legge trasferisce queste responsabilità all'ANDE, l'Amministrazione nazionale per l'energia elettrica, che stabilirà le tariffe elettriche conformi al mandato in questo disegno di legge, che afferma che queste non possono superare il 15% delle tariffe industriali.


Il disegno di legge ora passerà nuovamente al Senato del Paese, che avrà fino a 90 giorni per discuterne i contenuti e proporre modifiche alla struttura del documento. Quindi, se approvato, il disegno di legge sarà pronto per la sanzione presidenziale.


1 visualizzazione