• Filippo D'agostini

Lo Zanzibar sta esplorando le opportunità per poter adottare le criptovalute in futuro



Zanzibar, un'area semi-autonoma nella Repubblica Unita di Tanzania, starebbe studiando modi per regolamentare e adottare criptovalute come Bitcoin (BTC).


Il governo di Zanzibar prevede di tenere incontri con le parti interessate come banche e ministeri per discutere le linee guida relative al settore delle criptovalute. Il 10 novembre il ministro degli Esteri di Zanzibar Mudrick Soraga ha annunciato il piano all'agenzia di stampa tanzaniana The Citizen.


La mossa fa parte di un possibile schema di implementazione delle criptovalute, poiché Soraga ha già incontrato gli appassionati di criptovalute locali che gli hanno assicurato che Zanzibar dovrebbe riconoscere e adottare le criptovalute come metodo di trading ufficiale nel contesto del mercato complessivo delle criptovalute che raggiunge più di $ 3 trilioni. "Otteniamo opinioni su di esso prima di decidere se è fattibile", ha detto il funzionario.


Secondo The Citizen, c'è ancora molto da fare per Zanzibar prima che la giurisdizione possa accettare la criptovaluta. Pertanto, secondo il professor Haji Semboja della Zanzibar State University, i governi locali devono sviluppare linee guida che spieghino gli obiettivi e i vantaggi della valuta digitale attraverso la Banca della Tanzania.


Il presidente della Tanzania Bankers Association, Abdulmajid Nsekela, ha osservato che Zanzibar aveva ancora molto da imparare sulla fiorente tecnologia. “Dobbiamo iniziare a imparare lezioni da altri paesi su come funziona questa tecnologia. Affinché le criptovalute funzionino, abbiamo bisogno di linee guida per le criptovalute ", ha affermato.


Le ultime notizie da Zanzibar arrivano mesi dopo che il presidente della Tanzania Samia Suluhu Hassan ha esortato la banca centrale del paese ad iniziare la ricerca su criptovalute come Bitcoin a giugno. La mossa arriva poco dopo, quando El Salvador ha approvato la legge sui bitcoin all'inizio di giugno, rendendo il paese il primo ad accettare bitcoin come moneta a corso legale nel settembre 2021.


Secondo diversi esperti del settore come Charles Hoskinson, il fondatore di Cardano, molti paesi seguiranno le orme di El Salvador facendone la loro valuta nazionale o adottando criptovalute per transazioni come i pagamenti bancari. Mentre Hoskinson non è riuscito a definire quali paesi potrebbero essere i primi a vedere El Salvador, i paesi africani potrebbero discutere chiaramente poiché il mercato delle criptovalute africano è aumentato di oltre il 1.200% in un anno.


All'inizio di novembre, Hoskinson Hong Kong (IOHK), il braccio di ricerca e sviluppo dietro Cardano (ADA). ha organizzato incontri segreti con diversi funzionari a Zanzibar. Come riportato in precedenza, l'Africa è stata uno dei piani strategici chiave dell'IOHK nel corso degli anni, con l'organizzazione che ha lanciato una serie di iniziative in diverse giurisdizioni africane.

0 visualizzazioni