• Leonardo Trincia

Londra prevede di vietare la pubblicità pubblica di criptovaluta dopo la campagna di Floki Inu


Le autorità britanniche hanno riferito che Transport for London (TfL) ha vietato la pubblicità di criptovalute sulla sua infrastruttura. La mossa arriva dopo che Floki Inu – un meme a gettoni che prende il nome dal cane di Elon Musk – è stato pubblicizzato nelle stazioni della metropolitana, degli autobus e dei treni della città nelle ultime settimane.


“Scomparso Doge? Acquista Floki ”- questo era lo slogan apparso in diverse stazioni della metropolitana di Londra alla fine del mese scorso. Dopo aver investito $ 1,5 milioni in una campagna di marketing di tre settimane, il team dietro il coin-meme Floki Inu (FLOKI) ha sollevato speranze di aumentare l'impegno generale della società britannica.



Pubblicità di criptovaluta su una stazione ferroviaria suburbana di Londra


Nonostante il recente aumento dei prezzi, molti la considerano una valuta digitale speculativa priva di un'adeguata regolamentazione. Inoltre, la pubblicità aperta in una delle più grandi città d'Europa può portare a perdite per coloro che non sono consapevoli dei potenziali rischi nel settore delle risorse digitali e soprattutto quando si tratta di meme con monete.



Pertanto, TfL ha deciso di elaborare questi annunci. Chris Reader, responsabile delle comunicazioni commerciali presso l'agenzia del governo locale, assicura che i marchi di criptovalute che desiderano promuovere i prodotti d'ora in poi debbano essere sottoposti a un'indagine approfondita prima di emettere i loro token in tutta la città:



"Ci assicuriamo che le campagne pubblicitarie siano conformi sia alle nostre linee guida che alle decisioni dell'ASA (Advertising Standards Authority)."



TfL ha aggiunto che nulla di sensibile o sospetto dovrebbe essere pubblicizzato sulla sua infrastruttura, alludendo alla natura controversa dei meme delle monete come Floki Inu.



Anche Sian Berry, ex co-presidente del Green Party of England and Wales da un punto di vista sull'argomento, sostenendo che promuovere le criptovalute è “non etico”. Ha affermato che le risorse digitali nel Regno Unito non sono regolamentate e che gli investitori potrebbero "perdere tutti i soldi" se entrano nel mercato.



Il coin-meme è un hotspot di polemiche per l'industria delle risorse digitali da tutto ciò che può essere ascoltato. Il suo valore rispetto al dollaro può raddoppiare o addirittura triplicare durante la notte, principalmente perché una persona famosa sta creando un clamore. Allo stesso tempo, investire in essi può portare a perdite significative per gli investitori che non sono preparati a fluttuazioni impreviste.



Quando si tratta di monete meme, nessun progetto può battere Dogecoin (DOGE). Quando Joke è stato creato nel 2013, è diventato ancora più popolare quest'anno. È interessante notare che l'incredibile richiesta è stata alimentata da celebrità come Snoop Dogg ed Elon Musk.



Immediatamente dopo il successo di Dogecoin, molti altri cloni hanno iniziato a inondare lo spazio crittografico. Uno di questi (Floki Inu) è particolarmente interessante perché ha qualcosa in comune con il cane di Elon Musk.



E come prima, quando una risorsa digitale ha una connessione con Elon Musk, raggiunge il massimo storico (ATH). Il prezzo FLOKI è attualmente a $ 0.000203, che è leggermente inferiore al tasso ATH del 5 novembre



.Grafico 4h Floki/Usdt

1 visualizzazione