• Leonardo Trincia

Paypal aggiorna il servizio di crittografia

Paypal ha iniziato a consentire agli utenti di trasferire criptovalute tra la sua piattaforma e altri portafogli e scambi. "Questa funzione è stata costantemente classificata dagli utenti come uno dei miglioramenti più richiesti da quando abbiamo iniziato a offrire l'acquisto di criptovalute sulla nostra piattaforma", ha rivelato Paypal


Il gigante dei pagamenti Paypal consente finalmente agli utenti di trasferire criptovalute dentro e fuori la sua piattaforma. La società ha annunciato martedì: " Siamo entusiasti di annunciare che a partire da oggi, Paypal supporta il trasferimento nativo di criptovalute tra Paypal e altri portafogli e scambi."


"Questa funzione è stata costantemente classificata dagli utenti come uno dei miglioramenti più richiesti da quando abbiamo iniziato a offrire l'acquisto di criptovalute sulla nostra piattaforma", aggiunge l'annuncio.


La nuova funzionalità è ora disponibile per utenti statunitensi selezionati, ha affermato Paypal, aggiungendo che sarà implementata a tutti gli utenti statunitensi idonei nelle prossime settimane.


Gli utenti possono trasferire le criptovalute supportate su Paypal e spostare le criptovalute dalla piattaforma "a indirizzi crittografici esterni, inclusi scambi e portafogli hardware". Possono anche inviare le loro monete a familiari e amici su Paypal "senza commissioni o costi di rete da inviare o ricevere", ha spiegato la società.

Attualmente, Paypal supporta quattro criptovalute: bitcoin (BTC), ethereum ( ETH), bitcoin cash ( BCH) e litecoin (LTC).


I clienti Paypal possono anche utilizzare le loro criptovalute per pagare beni e servizi presso milioni di commercianti utilizzando Checkout with Crypto, un servizio lanciato a marzo dello scorso anno.


Paypal ha anche annunciato martedì di aver ricevuto una Bitlicense completa dal Dipartimento dei servizi finanziari di New York (NYDFS).


La società è stata la prima a ottenere una Bitlicense condizionale nell'ottobre 2020. "Siamo orgogliosi di diventare la prima azienda a ricevere una licenza condizionale in valuta virtuale dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York", ha affermato all'epoca il CEO Dan Schulman.


La società ha dichiarato martedì di essere diventata la "prima società a convertire una Bitlicense condizionale in una Bitlicense completa".

4 visualizzazioni