• Filippo D'agostini

Report: solo nel 2021 sono morti 79 Crypto Exchange

Novembre 2021, il principale sito di confronto dei servizi Crypto - Cryptowisser, annuncia la sua lista di Exchange Crypto morti annuale. Nell'ultimo anno molti exchange sono stati vittime di normative regolamentari, hacking e un mercato in crescita altamente competitivo.



È stato un altro anno difficile per gli scambi di criptovalute poiché quasi 80 scambi hanno mangiato la polvere, ma perché sempre più scambi muoiono nonostante il boom del mercato delle criptovalute e la continua accettazione nell'economia tradizionale?


Il bacio della morte regolamentare

Man mano che il mercato cresce e le criptovalute vengono sempre più accettate, nazioni e governi sono costretti a piegarsi per trovare modi per accogliere la criptovaluta immettendo normative. Sia che il suddetto governo applichi regolamenti più severi o vieti del tutto le criptovalute, ci sono diversi potenziali fattori che possono influenzare gli scambi con i mercati di quei paesi. Ad esempio, con il recente divieto di crittografia in Cina, i principali scambi come Bit-Z sono caduti nel dimenticatoio.


La pena di morte per hacker

Sebbene sia uno dei più piccoli contributori di morte nell'elenco, l'hacking non dovrebbe essere ignorato. Secondo quanto riferito, l'anno scorso sono stati segnalati 3 hack fatali. Lo scambio Atomars , un promettente scambio delle Seychelles noto per la loro sicurezza, è stato vittima di un lavoro interno che ha portato a un hacking e da allora non è stato più in grado di riprendersi.


Il potente Grim Reaper

Nonostante il numero crescente di utenti di criptovalute, gli scambi più piccoli hanno difficoltà a competere con giganti come Binance e KuCoin. Questi nomi di criptovalute continuano a inghiottire la maggior parte della quota di mercato dei nuovi utenti e il volume degli scambi, rendendo molto difficile la competizione per gli scambi più piccoli. Solo guardando le monete native di questi Giant, è evidente che stanno vivendo una crescita enorme e stanno conquistando quote di mercato. Il token nativo di Binance ( BNB ) valeva 27 USD un anno fa e attualmente è valutato 628 USD. KuCoin ha mostrato una crescita ancora maggiore con il suo token nativo, il token KuCoin valeva solo 85 centesimi un anno fa e ora vale oltre 21 USD.


L'esperienza della morte di Defi

Solamente gli scambi decentralizzati stanno spingendo gli scambi centralizzati verso il basso. Spesso hanno commissioni più basse, meno requisiti KYC e maggiore sicurezza e questo lo rende una scelta interessante per molti trader. Solo un anno fa la loro capitalizzazione di mercato dei token era di quasi 900 milioni di dollari e oggi si attesta a 15 miliardi di dollari.


Osservazioni conclusive

Le morti negli scambi stanno crescendo di anno in anno, ma con più sanzioni normative e consapevolezza delle criptovalute in tutto il mondo, si potrebbe dire che le normative potrebbero stabilizzare il numero di scambi di criptovalute sul mercato. Sono lontani i giorni passati dallo scambio di apertura in una corsa al rialzo sperando per il meglio. Affinché un nuovo scambio possa prosperare, dovranno soddisfare tutti i requisiti normativi, essere in grado di coprire tutti i costi relativi e avere anche un vantaggio per competere non solo con i grandi nomi che già offrono fiducia, sicurezza e commissioni accettabili, ma anche con gli exchange decentralizzati che ogni giorno conquistano quote di mercato e utenti.

1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti