• Leonardo Trincia

Saylor di MicroStrategy si dimette da CEO per raddoppiare l'acquisto di Bitcoin

MicroStrategy’s Saylor To Step Down as CEO To Double Down on Buying Bitcoin


Il presidente della società, Phong Le, assumerà il ruolo di amministratore delegato quando Saylor diventerà presidente esecutivo

Michael Saylor si dimette dal suo lungo ruolo di amministratore delegato di MicroStrategy.


Saylor è destinato a diventare il presidente esecutivo dell'azienda, una mossa che secondo i dirigenti dell'azienda consentirebbe al toro schietto di Bitcoin di concentrarsi maggiormente sulla strategia di acquisizione di bitcoin dell'azienda.


Saylor è stato CEO e presidente del consiglio di amministrazione di MicroStrategy da quando ha fondato la società nel 1989. L'ha resa pubblica nel 1998. Phong Le, presidente della società di business intelligence con sede in Virginia dal luglio 2020, diventerà CEO di MicroStrategy l'8 agosto.


Saylor ha affermato durante la chiamata sugli utili della società martedì che la questione della successione dell'amministratore delegato è stata "attentamente considerata e pianificata a livello di consiglio per molti anni".


Le ha definito la leadership del rimescolamento una "transizione da business as usual", sottolineando che non prevede di apportare modifiche significative all'azienda.


"Credo che dividere i ruoli di presidente e CEO ci consentirà di perseguire meglio le nostre due strategie aziendali di acquisire e detenere bitcoin e far crescere la nostra attività di software di analisi aziendale", ha affermato Saylor in una nota.


Da quando è entrato in MicroStrategy nel 2015, Le ha anche lavorato come chief financial officer e chief operating officer dell'azienda.


"Continuiamo a vedere la durabilità della nostra attività di analisi aziendale e l'attrattiva della nostra piattaforma cloud nei nostri risultati dell'ultimo trimestre", ha affermato Le in una nota. "Con una crescita totale dei ricavi su base valutaria costante e una crescita del 36% anno su anno dei ricavi dei servizi in abbonamento, la nostra attività rimane resiliente anche alla luce delle continue incertezze macroeconomiche".


MicroStrategy ha la più grande scorta di bitcoin (BTC) di qualsiasi azienda pubblica. Deteneva 129.699 BTC, per un valore di circa $ 2 miliardi, al 30 giugno, il che riflette perdite cumulative di circa $ 2 miliardi.


Con l'aumento della volatilità a giugno, MicroStrategy ha acquistato altri 480 bitcoin (btc) per circa $ 10 milioni, un prezzo medio di $ 20.817 per bitcoin.


MicroStrategy ha registrato una perdita netta per il secondo trimestre di quasi 1,1 miliardi di dollari, in parte a causa degli oneri di svalutazione delle risorse digitali di 918 milioni di dollari.


Saylor ha dichiarato alla chiamata che dall'11 agosto 2020, il giorno in cui la società ha annunciato l'inizio della sua strategia di acquisizione di bitcoin, le azioni e i bitcoin di MicroStrategy sono aumentati rispettivamente del 123% e del 94%.


"Cerchiamo di acquisire e detenere bitcoin a lungo termine e al momento non prevediamo di impegnarci nella vendita di bitcoin", ha aggiunto Le. "Abbiamo un orizzonte temporale a lungo termine e il core business non è influenzato dalle fluttuazioni dei prezzi a breve termine del bitcoin".


La dichiarazione della società di continuare ad acquistare e detenere bitcoin arriva dopo che Tesla ha venduto circa il 75% dei suoi bitcoin nel secondo trimestre come parte di conversioni che hanno aggiunto 936 milioni di dollari al suo bilancio.


Il prezzo delle azioni di MicroStrategy ha chiuso martedì a $ 278,26. Il titolo è sceso di circa il 50% da inizio anno, ma è aumentato del 48% nell'ultimo mese.








2 visualizzazioni