• Leonardo Trincia

Un uomo finanzia l'hub crypto di Newport con i BTC perduti

James Howells, un ingegnere informatico che afferma di aver erroneamente buttato via un disco rigido che conteneva circa 7.500-8.000 Bitcoin (BTC) durante le pulizie domestiche nel 2013, si è impegnato a utilizzare il 10% di questa scorta perduta se/quando sarà recuperata e a trasformare Newport, nel Regno Unito, in un hub crypto.



L'ultimo rapporto della BBC afferma che l'importo perso è di 8.000 BTC. Un certo numero di affermazioni precedenti, come riportato, collocano quel numero a 7.500 USD.


Al tasso attuale di 22.715 USD per moneta, gli 8.000 BTC persi di Howells valgono circa 181,7 milioni di USD. La scorta valeva quasi mezzo miliardo di dollari durante il picco di Bitcoin a metà aprile dello scorso anno.

Secondo la BBC, se recuperato, l'ingegnere informatico prevede di utilizzare il 10% della sua scorta, o 800 BTC (18,17 milioni di dollari), per trasformare la città, la cui discarica presumibilmente contiene il dispositivo, in un hub di criptovalute. Ha detto che la sua donazione sarebbe stata utilizzata per promuovere l'uso e la comprensione della criptovaluta.


"Una delle cose che vorremmo fare sull'attuale discarica, una volta che l'abbiamo ripulita e recuperato quella terra è mettere un impianto di generazione di energia, forse un paio di turbine eoliche", ha detto Howells. "Vorremmo creare una struttura di mining di proprietà della comunità (Bitcoin) che utilizza quell'elettricità pulita per creare Bitcoin per la gente di Newport".


Howells ha anche affermato che intende donare 50 EUR (51 USD) in BTC a ogni cittadino di Newport e installare terminali basati su criptovalute in tutti i negozi.


Il consiglio di Newport, proprietario della discarica in cui sarebbe sepolta l'unità, ha ripetutamente negato a Howells l'accesso per scavare il sito, citando problemi ambientali e di accesso.


Tuttavia, Howells ha affermato di essersi assicurato i finanziamenti per l'operazione e di aver anche riunito un team di professionisti per gestire l'attività a "standard molto elevati".


"Lo scavo di una discarica è di per sé un'operazione enorme", ha detto. "Il finanziamento è stato assicurato. Abbiamo chiamato uno specialista di intelligenza artificiale. La loro tecnologia può essere facilmente riqualificata per cercare un disco rigido".


Ha aggiunto che hanno anche a bordo un team ambientale, che descrive l'intero gruppo come "un team completo di vari esperti, con varie competenze, che, quando ci riuniamo tutti, sono in grado di completare questo compito con uno standard molto elevato ."


Secondo il rapporto, il 37enne ha firmato la proprietà di alcune monete come parte del processo di finanziamento.


Come riportato all'inizio di gennaio dello scorso anno, il professionista IT con sede in Galles si è impegnato a donare il 25% dei suoi bitcoin persi a un "fondo di soccorso COVID-19 " di Newport se il consiglio gli avesse consentito di accedere al sito per cercare il disco rigido.

3 visualizzazioni