• Leonardo Trincia

Voyager sta cercando di entrare nel mondo degli NFT



Voyager Digital sta cercando di portare carte di debito supportate da criptovalute e di espandersi a livello internazionale nel breve termine, l'azienda è anche focalizzata sull'approfondimento dello spazio NFT il prossimo anno attraverso una nuova partnership.


La piattaforma di criptovaluta quotata in borsa ha annunciato ieri un investimento da 75 milioni di dollari da parte del produttore di criptovalute Alameda Research, che scambia oltre 5 miliardi di dollari al giorno.

Il CEO Steve Ehrlich ha affermato che oltre ad aiutare l'azienda sul fronte del flusso degli ordini e della gestione degli asset, Alameda aiuterebbe anche Voyager a essere maggiormente coinvolto nello spazio NFT.

“Capiscono lo spazio NFT; hanno contribuito a costruire la rete Solana", ha detto di Alameda Research durante una chiamata sugli utili venerdì. "Gli NFT sono fondamentali per ciò che vogliamo portare sul mercato nel 2022 e avere più assistenza mentre cresciamo i nostri team per farlo è molto importante per noi".


Ehrlich ha affermato che Voyager intende rendere accessibili ai suoi utenti NFT su più piattaforme, che ora ammontano a più di 2 milioni.


Voyager potrebbe cercare di costruire i propri NFT, ha affermato il CEO, osservando le relazioni dell'azienda con il tight end della NFL Rob Gronkowski e il pilota della Nascar Landon Cassill. Ma più che crearne uno proprio, l'azienda si concentrerà sull'offrire l'accesso agli NFT e ai suoi mercati al maggior numero possibile di persone.


"Ancora oggi i clienti non sanno come funziona Internet, circa 20 anni dopo Internet, ma lo usano", ha affermato Ehrlich. "Vogliamo che utilizzino il sistema e lo rendano facile, ed è per questo che esaminiamo gli NFT e il modo in cui portiamo quel mercato, che si tratti di Solana, Algorand, Avalanche o Ethereum".


CRESCITA CONTINUA

Le osservazioni di Ehrlich sono arrivate durante una teleconferenza che riassume l'anno fiscale 2021 di Voyager, che si è concluso il 30 giugno. La società ha registrato un fatturato totale di $ 175 milioni durante l'anno, rispetto a $ 1 milione durante l'anno precedente. Gli asset in gestione sono cresciuti da $ 35 milioni a $ 2,6 miliardi durante l'arco di un anno, poiché i conti finanziati sono aumentati da 23.000 a 665.000.

I ricavi delle transazioni di $ 154 milioni superano le stime di $ 143 milioni

Le commissioni per le risorse crittografiche prestate sono state di 21 milioni di dollari, mancando alla società di ricerca la nostra stima di 31 milioni di dollari.

Voyager all'inizio di questo mese ha previsto che le sue entrate per il primo trimestre dell'anno fiscale 2022 che si concluderà il 30 settembre saranno comprese tra 63 milioni di dollari e 67 milioni di dollari, in calo rispetto ai 109 milioni di dollari del trimestre precedente.


Ehrlich ha detto venerdì che l'azienda nell'ultimo trimestre si è concentrata sulla crescita del suo conto, che ha definito la metrica e la strategia a lungo termine più importanti. Sostenere quella crescita ha utilizzato molte spese, ha aggiunto.

Ottobre è stato un mese attivo per Voyager, ha affermato Ehrlich, osservando la continua crescita del conto e il volume degli scambi.


"Penso che stiamo guadagnando quote di mercato sulle persone", ha detto, aggiungendo che questa mattina l'app Voyager si è classificata al 55° posto negli Stati Uniti sull'Apple Store. "Con le monete che abbiamo, con la facilità d'uso sulla piattaforma e quanto è intuitiva... stiamo guadagnando quote di mercato."


Il CEO ha in parte attribuito al potenziamento dell'app la sua più recente partnership con i Dallas Mavericks In concomitanza con l'accordo, la società ha offerto $ 100 in bitcoin a coloro che hanno scaricato l'app, depositato $ 100 e scambiato almeno $ 10.


"Il trimestre in corso potrebbe raggiungere ricavi record... convalidando la nostra strategia per concentrarci sulla crescita dell'account", ha affermato Ehlrich. "Ci aspettiamo di continuare a investire pesantemente nel marketing, nello sviluppo del prodotto e nella sicurezza".


Per stare al passo con la crescita, Voyager prevede di raddoppiare il proprio organico nei prossimi sei-nove mesi, poiché cercherà di assumere più sviluppatori, product manager e addetti al marketing.


2 visualizzazioni