• Leonardo Trincia

Yorke Rhodes: i principali marchi che abbracciano gli NFT guideranno l'adozione del mainstream

Yorke Rhodes, direttore della trasformazione digitale, blockchain e catena di fornitura cloud di Microsoft pensa che gli NFT siano "un primo dito nell'acqua"




I token non fungibili (NFT) hanno preso d'assalto il mondo delle criptovalute durante il 2021 e ora tutti i principali marchi e specialisti di marketing vogliono, ma questa non è una brutta cosa, in quanto potrebbe aiutare a guidare l'adozione mainstream delle criptovalute, Yorke Rhodes, Microsoft direttore della trasformazione digitale, blockchain e cloud supply chain, ha dichiarato in un'intervista ha dichiarato: "Vedi letteralmente tutti nel marketing che vogliono fare qualcosa all'interno di NFT".


Gli asset di criptovaluta hanno un riconoscimento "abbastanza buono" da chiunque sia un investitore di asset, ha detto Rhodes. "Crypto è una base ovvia per le risorse digitali e le NFT sono risorse digitali", ha affermato.


Da un lato, prevede che quasi tutte le principali banche diventeranno custode di risorse digitali in una forma o nell'altra. Mentre dall'altro lato, Rhodes ha affermato che gli NFT sono un'opportunità interessante per i marketer del marchio.



Gli NFT hanno registrato una crescita delle transazioni del 328% durante i primi tre trimestri del 2021, secondo un rapporto di Brandessence Market Research and Consulting. "L'ingresso in crescita dei principali attori tra cui Microsoft, Home Depot, Tesla, Whole Foods, Starbucks e il crescente appeal della tokenizzazione attraverso le criptovalute rimangono un fattore chiave della crescita", afferma il rapporto.



Gli NFT sono più conosciuti per opere d'arte digitali uniche nel loro genere, verificate tramite la tecnologia blockchain, possono essere qualsiasi cosa, da una canzone digitale certificata a uno screenshot di un tweet.

All'inizio di questo mese, Nike ha depositato il marchio "merce virtuale" per prodotti che vanno da calzature, abbigliamento e borse sportive a oggetti d'arte, giocattoli e accessori. Queste richieste suggeriscono la possibilità che la società stia pianificando di vendere i suoi prodotti come beni virtuali o token non fungibili (NFT) o stia cercando di proteggere i suoi prodotti dal diventare NFT.



Separatamente, Visa ha fatto notizia ad agosto per aver acquistato il suo primo NFT CryptoPunk # 7610, per $ 150.000 in ether - e il capo della crittografia della società ha detto che non sarebbe stato il loro unico acquisto NFT.



L'aspettativa è che gli NFT diventino parte integrante del fiorente concetto del metaverso, che il CEO di Microsoft Satya Nadella ha evidenziato in una conferenza all'inizio di questo mese, anticipando l'incursione di Microsoft nello spazio.



Nelle ultime settimane il concetto di metaverso, ovvero un universo digitale in cui le persone possono interagire virtualmente, ha inondato il mercato. Meta, precedentemente noto come Facebook, è stato rinominato per riflettere la sua visione futura, aggiungendo che andando avanti il ​​gigante della tecnologia sarà "prima il metaverse, non Facebook"



Separatamente mercoledì, il CEO della Disney Bob Chapek ha dichiarato durante la chiamata sugli utili del quarto trimestre della società che il gigante dei media prevede di fare un salto anche nel metaverso, coerentemente con la sua storia di adozione dell'innovazione tecnologica.



NFT più mainstream ready di DeFi



Sebbene la finanza decentralizzata, o DeFi, sia anche un settore popolare all'interno dell'industria delle criptovalute, Rhodes ha affermato che è più difficile da comprendere per il pubblico. "Quindi gli NFT i marchi possono abbracciarli senza capire davvero troppo della tecnologia", ha detto.



La scorsa settimana, Rhodes di Microsoft ha affermato che l'industria ha raggiunto un punto di svolta e l'intero ecosistema crittografico sta solo grattando la superficie di ciò che sono gli NFT.


Nel prossimo futuro, Rhodes ha detto che si aspetta di vedere cose come gli NFT in cima alla curva, dove si trova attualmente.



“Molti marchi continueranno a imitare la propria versione di un NFT, che nella maggior parte dei casi sarà un approccio relativamente conservativo, giusto? Come primo dito in acqua", ha detto. "Poi, man mano che impareranno di più, inizieranno a rendersi conto che c'è molto di più che possono fare con le tecnologie dal lato del marchio", ha detto.



Da qui alla prossima estate, Rhodes pensa che le persone inizieranno ad evolvere la loro comprensione delle NFT e cosa possono fare con esse oltre alle semplici carte collezionabili.

"Penso che inizierai a vedere molta più consapevolezza nel mercato su cosa possono essere gli NFT e su come potresti usarli", ha detto.


1 visualizzazione