• Leonardo Trincia

Acquisire una casa con Bitcoin: un tuffo nell'ultima tendenza dei mutui supportati da criptovalute

Negli ultimi anni, le criptovalute sono state integrate in strumenti finanziari tradizionali come sportelli automatici (ATM), carte di debito caricabili, dispositivi per punti vendita e pagamenti diretti per tutti i tipi di beni e servizi. Le risorse digitali sono state aggiunte anche alle offerte di conti pensionistici emesse da giganti finanziari come Fidelity. In tempi recenti, le criptovalute possono essere ulteriormente capitalizzate per versare un acconto su un mutuo o ottenere un mutuo per la casa convenzionale utilizzando bitcoin come garanzia


In questi giorni, almeno negli Stati Uniti, le banche richiedono almeno il 20% di sconto se una persona o una coppia vuole acquistare una casa facendo leva su un prestito convenzionale. In genere, le persone usano denaro contante come garanzia o acconto, ma gli americani possono anche utilizzare cose come attrezzature aziendali, inventario, fatture, pegni generali e persino altre forme di immobili per garantire un mutuo tradizionale.


All'8 aprile 2022, il prezzo medio della casa negli Stati Uniti era di $ 392.000 , il che significa che un acquirente ha bisogno di $ 78.400 in garanzia per assicurarsi un prestito bancario convenzionale. Sebbene le risorse crittografiche possano essere utilizzate per caricare carte di debito e pagare articoli tramite il punto vendita, non ci sono molte aziende che consentono alle persone di utilizzare valute digitali per un prestito garantito da criptovalute.



Gli acquirenti di case interessati che desiderano sfruttare le proprie risorse crittografiche per acquistare una casa possono utilizzare aziende come Milo e Abra. In futuro, Figure Technologies e Ledn mirano a offrire prodotti ipotecari garantiti da criptovalute.


Tuttavia, ci sono un paio di aziende in questo momento, che offrono prestiti che utilizzano risorse crittografiche come garanzia o che stanno pianificando di farlo nel prossimo futuro. Inoltre, alcune aziende che intendevano offrire prestiti garantiti da criptovalute hanno rinunciato all'idea poco dopo.


Ad esempio, il secondo più grande prestatore di mutui negli Stati Uniti, United Wholesale Mortgage, ha annunciato che avrebbe accettato bitcoin (BTC) per i mutui alla fine di agosto 2021. Tuttavia, pochi mesi dopo, United Wholesale Mortgage ha rivelato che la società ha deciso di non farlo offrire i servizi di crittografia.


Il CEO dell'azienda, Mat Ishbia, ha dichiarato alla CNBC nell'ottobre 2021 che il prestatore non pensava che ne valesse la pena. "A causa dell'attuale combinazione di costi incrementali e incertezza normativa nello spazio crittografico, abbiamo concluso che non ci estenderemo oltre un pilota in questo momento", ha spiegato Ishbia a MacKenzie Sigalos della CNBC.


Nel frattempo, una società di servizi finanziari che ha appena annunciato prestiti per la casa garantiti da criptovalute è la società di criptovalute Abra . La società, fondata nel 2014 dall'ex analista del reddito fisso di Goldman Sachs Bill Barhydt, fornisce servizi di trading di asset digitali e un portafoglio di criptovalute da oltre sette anni.


l CEO di Abra, Bill Barhydt, ha rivelato che la società avrebbe offerto prestiti per la casa tramite l'applicazione di prestito di Abra e una partnership con la società Propy.


Il 28 aprile 2022, Abra ha annunciatodi aver stretto una partnership con la società Propy e gli acquirenti di case possono assicurarsi un mutuo per la casa utilizzando le criptovalute come garanzia tramite la piattaforma Abra Borrow . L'applicazione di prestito Abra ha vari tassi di interesse, a seconda della quantità di garanzia crittografica aggiunta, da 0 a 9,95%.


"Mentre gli investimenti in asset digitali sono saliti alle stelle, la maggior parte degli investitori non è in grado di utilizzare le proprie partecipazioni in criptovalute per finanziare direttamente l'acquisto più importante della loro vita, una casa", ha spiegato il CEO di Abra Bill Barhydt durante l'annuncio. "La nostra partnership con Propy risolve questo problema ed è un passo importante nel colmare il divario tra criptovalute e immobili", ha aggiunto il dirigente di Abra.


Oltre ad Abra, una società chiamata Milo offre mutui garantiti da criptovalute per le persone interessate all'acquisto di immobili. Milo è una startup con sede in Florida che ha raccolto 17 milioni di dollari il 9 marzo 2022, in un round di finanziamento di serie A. La società di venture capital con sede in California M13 ha guidato il round di finanziamento e hanno partecipato QED Investors e Metaprop.

1 visualizzazione