• Leonardo Trincia

Elon Musk: l'economia statunitense è probabilmente in recessione

Elon Musk, CEO di Tesla e Spacex, afferma che l'economia statunitense è probabilmente in recessione e potrebbe essere "dura" per 12-18 mesi. Ha aggiunto: "La ragione onesta dell'inflazione è che il governo ha stampato un miliardo in più di denaro di quello che aveva"


Elon Musk, CEO di Tesla e Spacex, ha parlato dell'economia statunitense nel podcast All-In, pubblicato lunedì.


Commentando se l'economia statunitense è in recessione, Musk ha affermato: " Probabilmente siamo in una recessione e quella recessione peggiorerà, ma queste cose passano e poi ci saranno di nuovo tempi di boom ... Probabilmente sarà dura, non so, un anno, forse 12-18 mesi."


Ha aggiunto che da 12 a 18 mesi è all'incirca la quantità di tempo necessaria per una correzione. I timori di recessione sono aumentati di recente quando la Federal Reserve ha inasprito la politica monetaria per aiutare a raffreddare l'inflazione.


Musk ha spiegato che, a suo avviso, le recessioni non sono necessariamente una cosa negativa, sottolineando che ne ha passate alcune durante il suo periodo in società pubbliche. "Quello che tende ad accadere è che, se si ha un boom che dura troppo a lungo, si ottiene una cattiva allocazione del capitale - in pratica inizia a piovere soldi sugli sciocchi", ha descritto.


Notando che l'aumento dei prezzi è il risultato della stampa di denaro, il capo di Tesla ha dichiarato: " La ragione onesta dell'inflazione è che il governo ha stampato un miliardo di soldi in più di quello che aveva... Questo non è come, sai, super complicato."


Musk ha aggiunto che paesi come il Venezuela avevano già intrapreso la stessa strada.

Il dirigente di Tesla è attualmente nel bel mezzo di un'offerta pubblica di acquisto per l'acquisto di Twitter Inc. Ha offerto al gigante dei social media circa 44 miliardi di dollari che Twitter ha accettato. Tuttavia, l'affare è ora sospeso.


Musk ha anche indicato che potrebbe cercare un prezzo più basso per Twitter, affermando che potrebbero esserci almeno quattro volte più account falsi rispetto a quanto affermato dalla società. Ha affermato: "Non puoi pagare lo stesso prezzo per qualcosa che è molto peggio di quanto affermano".


2 visualizzazioni