• Leonardo Trincia

Funzionario del FMI: la regolamentazione delle criptovalute è in cima all'agenda per l'India

Un direttore del Fondo monetario internazionale (FMI) afferma che la regolamentazione delle criptovalute è "certamente in cima all'agenda" per l'India. “Stiamo cercando di elaborare standard globali per le normative sulle risorse crypto Penso che sia importante che anche l'India adotti", ha affermato il funzionario del FMI.


Tobias Adrian, consigliere finanziario e direttore del dipartimento monetario e dei mercati dei capitali del Fondo monetario internazionale (FMI), ha discusso della regolamentazione delle criptovalute dell'India in un'intervista con PTI martedì all'incontro annuale di primavera del FMI e della Banca mondiale.


Adrian ha detto che per l'India: " La regolamentazione delle risorse crittografiche è sicuramente in cima all'agenda."


"Questo è qualcosa che viene fatto a livello globale", ha sottolineato. "All'interno del Financial Stability Board, stiamo cercando di elaborare standard globali per le normative sulle criptovalute. Penso che sia importante che anche l'India adotti".


Secondo quanto riferito, funzionari del Ministero delle finanze indiano si sono consultati con il FMI e la Banca mondiale sulle politiche crittografiche mentre il governo lavora su come trattare le risorse crittografiche.

Il direttore del FMI ha poi commentato la tassazione delle transazioni crittografiche in India. "Certo, so che l'India ha cambiato la tassazione delle criptovalute e questa è una mossa gradita."


Il governo indiano ha iniziato a tassare il reddito di criptovaluta al 30% senza consentire compensazioni o detrazioni di perdite il 1° aprile. Successivamente, i volumi di scambio di criptovalute sono precipitati negli scambi del paese. A breve entrerà in vigore un ulteriore 1% di detrazione alla fonte (TDS)


Il FMI sta guardando all'India in "modo molto positivo" nel complesso, ha osservato Adrian. È stato citato come dicendo: “Penso che ci siano molte opportunità e crescita (in India sta tornando). C'è una guarigione. C'è molta eccitazione per le nuove opportunità di crescita, i nuovi sviluppi... Apprezziamo sempre che la crescita sia inclusiva e tocchi tutte le persone. Ma la nostra prospettiva generale in India è abbastanza positiva”.


In India, la banca centrale, la Reserve Bank of India (RBI), sta lavorando attivamente su una rupia digitale che, secondo il ministro delle finanze Nirmala Sitharaman , sarà introdotta quest'anno finanziario.


"La rupia digitale sarà la forma digitale della nostra rupia fisica e sarà regolata dalla RBI", ha spiegato in precedenza il primo ministro indiano Narendra Modi . "La rupia digitale rivoluzionerà il settore fintech", ha osservato Modi. All'inizio di questo mese, il vice governatore della RBI T. Rabi Sankar ha affermato che la banca centrale avrebbe lanciato una valuta digitale "in modo molto calibrato e graduale, valutando l'impatto lungo tutta la linea".


Commentando l'esplorazione da parte dell'India di una valuta digitale della banca centrale, il direttore del FMI ha dichiarato: " Questo potrebbe essere molto importante per l'inclusione finanziaria e lo sviluppo finanziario, e stiamo osservando molto da vicino ciò che l'India sta facendo. Accogliamo con favore anche questi sviluppi politici."





1 visualizzazione