• Leonardo Trincia

Il dirigente di Bank Of America esprime la sua sulle criptovalute



Il COO di Bank of America Tom Montag ha parlato della criptovaluta giovedì in un'intervista con il CEO di Chainalysis Michael Gronager in una conferenza ospitata dalla società di analisi blockchain a New York.

Montag è anche presidente di Global Banking and Markets di Bank of America e membro del team di gestione esecutiva della società. È responsabile di tutte le attività al servizio delle aziende e degli investitori istituzionali.



Ha detto che la criptovaluta gli ricordava i derivati ​​nei loro primi giorni. Ha anche ammesso di non capire le stablecoin. "Non lo capisco bene come tutti nella stanza ... C'è davvero un dollaro dietro la stablecoin?"

Al COO di Bank of America è stato anche chiesto se le banche sono in competizione con le criptovalute. Lui ha risposto: " Non la vedo affatto come concorrenza. La considero solo un'altra classe di attività... e alla gente piace per tanti motivi diversi.".


Il dirigente della Bank of America non è l'unico a vedere le criptovalute come una classe di attività. La banca d'investimento rivale Goldman Sachs ha dichiarato a maggio che il bitcoin è un asset investibile. JpMorgan ha dichiarato a luglio che molti dei suoi clienti vedono le criptovalute come una classe di attività in cui vogliono investire.


Commentando se il bitcoin sia una riserva di valore, Montag ha condiviso: "Sono arrivato a come questo potrebbe avere valore come riserva di valore globale. È difficile apprezzare l'importanza di questo come americano quando sei abituato ad avere una valuta stabile".



Per quanto riguarda il lancio da parte della Federal Reserve della propria valuta digitale della banca centrale (CBDC), ha affermato: "Sarà inevitabile, ma andrà bene". Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato a settembre: "Stiamo lavorando in modo proattivo per valutare se emettere una CBDC e, in caso affermativo, in quale forma".



Il mese scorso, Bank of America ha lanciato la sua ricerca sulle criptovalute, osservando che le risorse digitali sono "troppo grandi per essere ignorate ". Il team di ricerca sulle criptovalute della banca è stato istituito a luglio.

0 visualizzazioni