• Leonardo Trincia

Il Regno Unito sequestra i primi NFT in una repressione fraudolenta da 2 milioni di dollari

Il Regno Unito. HM Revenue & Customs (HMRC) ha effettuato il suo primo sequestro di token non fungibili (NFT). Le autorità britanniche hanno anche sequestrato alcune criptovalute e arrestato tre persone in un caso di frode che coinvolge 250 presunte aziende false. "Il nostro primo sequestro di un token non fungibile serve da avvertimento a chiunque pensi di poter utilizzare risorse crittografiche per nascondere denaro da HMRC".


L'autorità fiscale, dei pagamenti del Regno Unito ha aggiunto che si trattava del primo sequestro NFT in assoluto di HMRC. Le NFT di arte digitale sequestrate non sono state oggetto di valutazione.


Il caso di frode sul rimborso dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) in corso coinvolge 250 presunte società false accusate di aver frodato le casse pubbliche per 1,4 milioni di sterline (1,9 milioni di dollari).


I sospetti avrebbero tentato di rivendicare più IVA di quanto dovuto. HMRC ha affermato di aver utilizzato "metodi sofisticati" per nascondere le proprie identità, incluso l'utilizzo di documenti d'identità rubati, indirizzi falsi, telefoni cellulari prepagati non registrati, reti private virtuali (VPN) e fatture false. Fingevano di impegnarsi in attività commerciali legittime.


Nick Sharp, vicedirettore di Economic Crime nel Fraud Investigation Service di HMRC, ha commentato: " Il nostro primo sequestro di un token non fungibile serve da avvertimento a chiunque pensi di poter utilizzare risorse crittografiche per nascondere denaro da HMRC."


"Ci adattiamo costantemente alle nuove tecnologie per assicurarci di stare al passo con il modo in cui criminali ed evasori cercano di nascondere i loro beni", ha affermato.

1 visualizzazione