• Leonardo Trincia

Jamie Dimon, CEO di JPMorgan, avverte dell'imminente uragano economico: "Fai meglio a prepararti"

Il CEO di JPMorgan Jamie Dimon ha avvertito che sta arrivando un "uragano" economico. "Farai meglio a prepararti", consigliò. "Semplicemente non sappiamo se è minore o la super tempesta Sandy."


Il CEO di JPMorgan & Chase, Jamie Dimon, ha avvertito di un uragano economico in arrivo mercoledì in una conferenza finanziaria sponsorizzata da Alliancebernstein Holdings.


«È un uragano», esclamò Dimon. Pur osservando che "In questo momento c'è un po' di sole, le cose stanno andando bene, tutti pensano che la Fed possa gestirlo", ha sottolineato il dirigente di JPMorgan: " Quell'uragano è proprio là fuori lungo la strada che viene verso di noi. Semplicemente non sappiamo se è minore o la Superstorm Sandy... Faresti meglio a prepararti."


Il capo di JPMorgan ha detto a maggio che c'erano "nuvole temporalesche". Tuttavia, ora ha rivisto le sue previsioni. "Ho detto che ci sono nuvole temporalesche, sono grandi nuvole temporalesche, sono... è un uragano", ha ammonito. "JPMorgan si sta preparando e saremo molto prudenti con il nostro bilancio".


Dimon è preoccupato per diverse questioni chiave. In primo luogo, la Federal Reserve dovrebbe invertire i suoi programmi di acquisto di obbligazioni di emergenza e ridurre il suo bilancio, e l'inasprimento quantitativo (QT) dovrebbe iniziare questo mese.


Il capo di JPMorgan ha affermato: " Non abbiamo mai avuto QT come questo, quindi stai guardando qualcosa su cui potresti scrivere libri di storia per 50 anni."


Ha spiegato che le banche centrali "non hanno scelta perché c'è troppa liquidità nel sistema ... Devono rimuovere parte della liquidità per fermare la speculazione, ridurre i prezzi delle case e cose del genere".


Dimon è anche preoccupato per la guerra Russia-Ucraina e per il suo impatto sulle materie prime, inclusi cibo e carburante. Ha avvertito che il petrolio potrebbe potenzialmente raggiungere i 150-175 dollari al barile.


Avvertendo che "le guerre vanno male" e ci sono "conseguenze non intenzionali", ha sottolineato l'esecutivo: " Non stiamo intraprendendo le azioni adeguate per proteggere l'Europa da ciò che accadrà al petrolio nel breve periodo."


Il mese scorso, Dimon ha detto a Bloomberg che la Federal Reserve avrebbe dovuto agire prima per aumentare i tassi di interesse. Ha ammesso di essere preoccupato per l'inizio di una recessione da parte della Fed.


Un numero crescente di persone ha recentemente avvertito di una recessione, tra cui l'investitore Big Short Michael Burry , il consigliere economico capo di Allianz Mohamed El-Erian e il CEO di Tesla Elon Musk.

Blackrock, il più grande asset manager del mondo con quasi 10 trilioni di dollari in gestione, ha recentemente spiegato: “Se la Fed aumenta troppo i tassi di interesse, rischia di innescare una recessione. Se non stringono abbastanza, il rischio diventa un'inflazione galoppante".

6 visualizzazioni