• Leonardo Trincia

La blockchain e gli NFT rappresentano uno strumento perfetto per rivoluzionare l'arte


A nostro avviso, la tecnologia blockchain e i token non fungibili (NFT) rappresentano uno strumento perfetto per rivoluzionare l'industria delle Belle Arti tradizionale, a vantaggio sia degli artisti che dei collezionisti. Con questo in mente, la collezione inaugurale Out of Africa di Invictus NFT Lab mira a tracciare la strada facilitando, tramite la blockchain di Ethereum, la vendita di una collezione curata da professionisti di 118 opere d'arte fisiche uniche dei migliori talenti artistici dell'Africa meridionale.




Nel corso della storia, i grandi cambiamenti socioeconomici si sono verificati in gran parte solo quando le nuove generazioni hanno sostituito le generazioni più vecchie che sono più stabili nei loro modi. Spesso questi cambiamenti sono resi necessari o abilitati dallo sviluppo tecnologico. Per i Millenials e la Gen Z, crescere in un periodo che ha visto computer, Internet e smartphone rivoluzionare il nostro modo di vivere ha lasciato queste generazioni a guardare con scetticismo molte istituzioni tradizionali che non sono riuscite ad adattarsi.



Il mondo delle Belle Arti è una sfera che rischia pericolosamente di restare indietro. Un modello di business statico, immutato da decenni, comporta notevoli costi intermedi, ostacolando la capacità del mercato di attrarre nuova domanda, con conseguente potenziale artistico insoddisfatto.



In tutto il mondo, le generazioni più giovani controllano attualmente una piccola parte della ricchezza globale, con la generazione del Baby Boomer che controlla oltre la metà di tutta la ricchezza negli Stati Uniti . Questo è destinato a cambiare nei prossimi decenni, la ricchezza viene trasmessa alle generazioni più giovani tramite eredità.




Quando consideriamo che:

  1. Le generazioni più giovani hanno familiarità con l'attribuzione di valore agli asset per il valore collezionabile e l'esclusività, come dimostrano le follie attorno a oggetti da collezione come carte Pokemon rare e oggetti puramente cosmetici nei giochi online che ottengono prezzi astronomici.

  2. Queste generazioni sono molto più a loro agio con le nuove tecnologie online, comprese le criptovalute e gli NFT, rispetto ai loro genitori.

Diventa chiaro che gran parte di questa ricchezza troverà la sua strada in questa nuova classe di risorse digitali .



Finora, l'industria NFT ha attinto a una sfera relativamente di nicchia della domanda di arte digitale e collezioni di avatar NFT generativi, come CryptoPunks o Bored Apes . Tuttavia, l'adozione di NFT come certificati di proprietà trasferibili per le belle arti fisiche può fornire vantaggi chiave sia per gli artisti che per i collezionisti. Questo è l'approccio che stiamo adottando con la collezione Out of Africa.



Il primo miglioramento riguarda la riduzione dei costi e il miglioramento dell'efficienza del settore. Gallerie e case d'asta forniscono servizi preziosi ai partecipanti al settore, tuttavia, queste attività premium hanno costi generali elevati, che richiedono ingenti costi intermedi sulle transazioni artistiche. Questi sono spesso a carico sia dell'acquirente che del venditore. I costi di consegna possono anche aumentare il prezzo finale dell'acquirente, anche se l'opera d'arte viene acquistata come investimento, senza il desiderio di mostrare l'art.



Blockchain offre l'opportunità di ridurre in modo aggressivo questi costi, preservando margini sufficienti per consentire alle gallerie tradizionali e alle case d'asta di continuare a operare. Per le vendite sul mercato secondario di NFT nella collezione Out of Africa , un totale del 10% del prezzo di vendita è preso dal protocollo, tuttavia, invece di finire nelle mani delle piattaforme di vendita, la distribuzione è molto più equa — con la comunità e gli artisti che condividono questo bottino . Inoltre, la presa in consegna non è richiesta se detieni la NFT esclusivamente come investimento speculativo e la NFT può essere venduta a un nuovo proprietario che può quindi scegliere di prendere in consegna (o meno).



Il secondo problema affrontabile è l'opacità e le preoccupazioni sulla provenienza. Con oltre la metà di tutte le transazioni private di vendita di opere d'arte, diventa difficile avere un'idea di quale possa essere una valutazione di mercato equa per un'opera d'arte, poiché in molti casi non è possibile vedere la cronologia delle vendite. Inoltre, anche nelle vendite pubbliche come le aste, le identità degli offerenti spesso non vengono rivelate, lasciando gli spettatori a dubitare della veridicità delle vendite che possono portare a valutazioni esplosive per gli artisti. Un'altra area su cui la tecnologia NFT può migliorare riguarda l'autenticità e la provenienza. L'adozione della blockchain per tracciare le transazioni artistiche aiuta a risolvere questi problemi.



Oltre a questi problemi, altri vantaggi includono la possibilità di un modello di entrate basato sulle royalty per le belle arti fisiche, nonché lo sblocco della domanda veramente globale e l'eliminazione dei costi di trasporto non necessari. Ciò si traduce in una maggiore domanda e in migliori risultati per gli artisti. Nel caso della collezione Out of Africa, queste opere d'arte sono conservate in modo sicuro per conto del titolare della NFT e le spese di consegna non devono essere sostenute dal proprietario se sono detenute a fini speculativi e non hanno bisogno di prenderle in custodia.



“The Out of Africa Collection è composta da 118 NFT unici sulla blockchain di Ethereum ed è la prima volta che molti artisti hanno lavorato nello spazio NFT. Questa collezione è un trionfo per questi artisti e rappresenta alcuni dei migliori talenti nuovi, emergenti e affermati. – Marelize van Zyl, curatrice della collezione Out of Africa.



Sebbene sia chiaro che il mondo dell'arte è maturo per essere sconvolto, i quadri legali stanno ancora recuperando terreno. La collezione Out of Africa spera di aprire una strada verso l'accettazione diffusa dell'utilità che la tecnologia NFT può fornire al di fuori dell'arte digitale e spera di dare il via a una rivolta del settore contro pratiche sleali e inefficienti.

2 visualizzazioni