• Leonardo Trincia

La controversa legge sulle criptovalute dell'India viene rinviata

Il governo Indiano deve ancora approvare la famigerata legge sulla criptovaluta, che potrebbe mettere al bando tutti i trasferimenti di risorse digitali nella nazione e uccidere di fatto l'intera attività dei pagamenti digitali







Il governo indiano deve ancora approvare la famigerata legge sulla criptovaluta , che potrebbe sostanzialmente criminalizzare tutte le transazioni di risorse digitali nel paese e sostanzialmente eliminare l'intero settore dei pagamenti digitali.



L'amministrazione del primo ministro indiano non vede l'ora di impegnarsi più a fondo sul piano prima di renderlo legislativo nel paese. A causa della complessità dell'argomento sia dal punto di vista tecnologico che umano, la presente sessione non potrà completare il dibattito prima della sua conclusione il 23 dicembre.



Il disegno di legge sulle criptovalute non è più oggetto di dibattito , secondo il calendario dell'ultima settimana del parlamento prima del nuovo anno, anche se potrebbe ancora emergere in commissione nell'ambito del processo di discussione legislativa.



Secondo la spiegazione della legge sul sito del parlamento, il provvedimento sarà il primo passo verso la formazione della moneta digitale ufficiale del Paese . A parte il CBDC ufficiale, tutte le altre criptovalute "private" nella nazione sarebbero vietate, ad eccezione delle monete che forniscono uno scopo tecnologico sottostante.



Né il sito Web ufficiale né i regolatori del paese hanno commentato queste esclusioni.



L'India è uno dei più grandi mercati al mondo per le risorse digitali, con una previsione di aumento del 641% nel 2021. Era solo questione di tempo prima che arrivasse la chiamata legislativa e il mercato non poteva più essere lasciato incustodito . Il progetto di legge ha subito più emendamenti ed è in discussione nel parlamento indiano da novembre.


2 visualizzazioni