• Leonardo Trincia

La polizia canadese ha sequestrato Bitcoin per un valore di 28$ milioni

La polizia canadese ha sequestrato bitcoin per un valore di oltre 28 milioni di dollari da un ex dipendente del governo che è stato estradato negli Stati Uniti per "affrontare l'accusa di dozzine di attacchi ransomware che hanno portato al pagamento di decine di milioni di dollari di riscatto".


Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) ha annunciato giovedì che un ex dipendente del governo canadese è stato estradato il giorno prima dal Canada negli Stati Uniti per "essere accusato di dozzine di attacchi ransomware che hanno portato al pagamento di decine di milioni di dollari di riscatto".


Il Dipartimento di Giustizia ha spiegato in dettaglio che da aprile a dicembre 2020, Sebastien Vachon-Desjardins "ha cospirato e danneggiato intenzionalmente un computer protetto e ha trasmesso una richiesta di riscatto in relazione a ciò". Il Dipartimento di Giustizia ha lanciato un'azione coordinata delle forze dell'ordine internazionali per interrompere il gruppo di ransomware Netwalker nel gennaio dello scorso anno.


L'accusa accusa il 34enne canadese di Gatineau, Quebec, "di cospirazione per commettere frode informatica e frode telematica, danno intenzionale a un computer protetto e trasmissione di una richiesta in relazione al danneggiamento di un computer protetto derivante dalla sua presunta partecipazione a una forma sofisticata di ransomware nota come Netwalker".


Il viceprocuratore generale Kenneth A. Polite Jr. della divisione penale del Dipartimento di giustizia ha commentato: " Utilizzeremo tutte le vie legalmente disponibili per perseguire il sequestro e la confisca dei presunti proventi del ransomware, indipendentemente dal fatto che si trovino a livello nazionale o all'estero."


"Il dipartimento non smetterà di perseguire e sequestrare riscatti di criptovaluta, vanificando così i tentativi degli attori ransomware di eludere le forze dell'ordine attraverso l'uso di valuta virtuale", ha continuato.


Le forze dell'ordine canadesi hanno arrestato Vachon-Desjardins in Quebec il 27 gennaio dello scorso anno su richiesta delle autorità statunitensi, ha affermato giovedì il DOJ, aggiungendo che hanno proceduto all'esecuzione di un mandato di perquisizione a casa sua.


Secondo il Dipartimento di Giustizia: " Durante la ricerca, gli agenti hanno scoperto e sequestrato 719 bitcoin, per un valore di circa $ 28.151.582 alla data odierna e $ 790.000 in valuta canadese."



1 visualizzazione