• Leonardo Trincia

Maria Muñoz, suggerisce che la Spagna potrebbe attirare i minatori del Kazakistan

Maria Muñoz, una deputata spagnola del Congresso del Paese, vuole posizionare il proprio Paese come un'alternativa affidabile ai minatori che stanno affrontando una grave situazione in Kazakistan, dopo che il loro servizio Internet è stato sospeso, compromettendo la loro capacità operativa. Muñoz ha inviato una lettera al congresso, chiedendo informazioni sulle possibili azioni che la Spagna potrebbe intraprendere per attirare i minatori in fuga e sull'impatto che questo evento ha avuto sul settore minerario spagnolo




Maria Muñoz, deputata del Congresso spagnolo, ha indirizzato una lettera all'istituzione chiedendo informazioni sulle possibili azioni che il governo potrebbe intraprendere per sfruttare la situazione e assorbire il business dei bitcoin miner in fuga dal Kazakistan . Il Paese, che sta affrontando disordini civili e proteste dopo un aumento del prezzo del carburante, ha anche sospeso l'accesso a Internet, colpendo i minatori di bitcoin insediati nel Paese. Ciò ha causato un calo dell'hashrate bitcoin, che secondo alcuni rapporti è sceso del 12% dopo questi eventi.



Muñoz prende questa situazione come sfondo per indagare sulle informazioni che il governo spagnolo ha in merito a questi sviluppi e su come stanno influenzando le operazioni di mining di criptovaluta attualmente in corso in Spagna. Inoltre, nella stessa lettera, chiede anche della crescita di questo settore nel paese e dell'energia utilizzata a questo scopo nel suolo spagnolo.


La causa della criptovaluta non è nuova per Muñoz, che è interessato al settore e alla sua possibile regolamentazione in Spagna sin da prima della situazione in Kazakistan. Il deputato, che fa parte della fazione liberale del partito Ciudadanos, è stato incluso lo scorso ottobre in una proposta di legge per progettare una strategia nazionale per il settore delle criptovalute che consentisse loro di stabilire un quadro chiaro per attrarre investitori e proteggere i cittadini dalle frodi in criptovaluta .



La proposta, come è stata convenuta dai media locali, ha rivelato che mentre le criptovalute hanno avuto un'importante crescita in Spagna lo scorso anno, non esisteva un'istituzione concreta per regolamentare il settore e, di conseguenza, potrebbero esserci false aspettative da parte dei cittadini su questo argomento. Su questo, il partito ha chiesto di stabilire campagne per informare i cittadini su cosa sono realmente le criptovalute e di coordinare gli sforzi per stabilire una regolamentazione coordinata delle criptovalute con l'Unione Europea e le società di criptovaluta in Europa.

1 visualizzazione