• Leonardo Trincia

S&P Global Ratings prevede che le criptovalute e la finanza decentralizzata continueranno a crescere

S&P Global, una società di intelligence e dati, suggerisce che le tendenze relative alle criptovalute e alla finanza decentralizzata continueranno a crescere nel 2022. Nel suo ultimo rapporto, la società esamina lo stato attuale del mercato e osserva che, sebbene vi siano ancora seri problemi che potrebbero ostacolare l'adozione, il settore continuerà a crescere integrando la finanza tradizionale nel prossimo anno.





Un nuovo rapporto preparato da parte di S&P Global, una società di raccolta dati e intelligence, prevede che i settori delle criptovalute e della finanza decentralizzata continueranno a crescere nel 2022. Il rapporto, , intitolato Global Credit Outlook 2022, dichiara che mentre gli investimenti istituzionali in criptovalute sono ancora concentrati in un poche aziende, questo potrebbe portare altre istituzioni a seguire l'esempio. Il rapporto afferma: "Tre società, Block.one, MicroStrategy e Tesla, detengono quasi l'84% degli investimenti aziendali in bitcoin. Tuttavia, il crescente interesse da parte degli investitori istituzionali fa presagire un'espansione accelerata per le criptovalute come veicoli di investimento."


Secondo il rapporto, la tokenizzazione potrebbe anche essere una forza potente per aiutare le persone a investire in risorse che non sarebbero in grado di fare senza questi strumenti. La tokenizzazione, in altre parole, potrebbe fornire la possibilità di democratizzare le opportunità. Anche la regolamentazione sarà una parte importante del prossimo anno, con l'industria che ha ancora bisogno di "un quadro normativo che riconosca i diritti dei titolari di token e i protocolli di contratto intelligente".


Quando si tratta di finanza decentralizzata, il rapporto afferma che mentre il settore continuerà a crescere, non metterà a repentaglio le strutture tradizionali che gestiscono banche e finanza. Tuttavia, queste istituzioni dovranno adattarsi a ciò che gli utenti si aspettano oggi dalle piattaforme finanziarie. Il rapporto dichiara: " La Defi continuerà a integrare, non a soppiantare, la finanza tradizionale nel 2022. Riteniamo che continuerà ad evolversi nel 2022 verso l'integrazione dell'attuale sistema finanziario piuttosto che sostituire le società di servizi finanziari. Per rimanere rilevanti, pensiamo che gli operatori storici dovranno intensificare ulteriormente gli investimenti in nuove tecnologie."


Secondo il rapporto, la regolamentazione sarà un fattore chiave per la crescita (o la stagnazione) dell'area della finanza decentralizzata nel prossimo anno. S&P Global ritiene che la crescita dei volumi e l'aumento delle stablecoin nello spazio metteranno sotto pressione il dibattito normativo, ma è improbabile che i regolatori saltino ad affrontare questi problemi rapidamente perché spesso mancano ancora delle strutture per monitorare completamente le risorse crittografiche, e questo diventa esso stesso una sfida.

0 visualizzazioni