• Leonardo Trincia

Tim Cook, CEO di Apple dichiara di possedere sia Bitcoin che Ethereum


Il CEO di Apple Tim Cook ha insinuato in un'intervista del 9 novembre di possedere personalmente bitcoin dopo che gli è stata posta la domanda alla conferenza DealBook.


" Penso che sia ragionevole possederlo come parte di un portafoglio diversificato", ha detto Cook quando gli è stato chiesto se possedeva bitcoin o un'altra criptovaluta. "A proposito, non sto dando a nessuno consigli sugli investimenti."



A Cook è stato anche chiesto se poteva essere etichettato specificamente come un toro Bitcoin. Ha schivato, dicendo che non gli piacerebbe mettere un'etichetta su di esso, ma che Bitcoin è certamente "qualcosa a cui sono interessato".



Cook ha aggiunto che era interessato a Bitcoin e alle criptovalute "da un po'" e che stava facendo ricerche. Il grande capo di Apple ha ribadito, tuttavia, che il suo interesse è puramente da un "punto di vista personale" e la società attualmente non ha intenzione di saltare sul carro dei Bitcoin.

"Non andrei a investire in criptovalute, non perché non investirei i miei soldi, ma perché non penso che le persone comprino azioni Apple per ottenere esposizione alle criptovalute", ha detto Cook, riferendosi a come non investirebbe la tesoreria della sua azienda nel suo interesse personale in Bitcoin.



Per quanto riguarda l'aggiunta di servizi Bitcoin ai prodotti Apple o l'accettazione di BTC come pagamento, Cook ha anche affermato che "non è qualcosa che abbiamo in programma di fare nell'immediato".



A ottobre, il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha dimostrato di essere un toro Bitcoin più di Cook, affermando che " Bitcoin è pura matematica " e "non potrà mai essere creato un altro Bitcoin". Wozniak ha anche tracciato parallelismi tra il dollaro USA "artificiale" e il Bitcoin "matematicamente puro".


0 visualizzazioni